Quali regole bisognerà rispettare in spiaggia? Le disposizioni del Governo in vista dell’estate 2021

Quali regole bisognerà rispettare in spiaggia? L'estate 2021 si avvicina e il Governo sta studiando le linee guida che ogni stabilimento balneare dovrà seguire

SportFair

L’estate si avvicina e i proprietari degli stabilimenti balneari vogliono che sia fatta chiarezza al più presto sulle regole da seguire, per prepararsi in tempo alla stagione estiva.

Ombrelloni estate
Foto di Fabrizio Innocenti / Ansa

Il Governo non ha ancora preparato un piano ben preciso, ma le regole da rispettare in spiaggia saranno molto probabilmente simili a quelle dell’anno scorso. Ombrelloni distanziati, pochissimi spazi comuni e obbligo di rilevare la temperatura corporea all’ingresso degli stabilimenti. Tre norme da cui non si prescinderà nella prossima stagione estiva, nel corso della quale l’obiettivo sarà quello di evitare una diffusione dei contagi.

Quali regole bisognerà rispettare in spiaggia?

Ombrelloni estate
Foto di Ansa

La stagione estiva 2021 dovrebbe iniziare tra metà maggio e inizio giugno in tutta Italia, il tempo stringe e i proprietari degli stabilimenti premono per avere regole chiare e precise. Già alcune linee guida stanno emergendo, alle quali bisognerà attenersi pedissequamente per non incorrere in sanzioni. Gli ombrelloni dovranno rispettare una distanza di 5 metri tra file diverse e 4.5 metri all’interno della stessa fila, dunque garantendo uno spazio di 10 mq a postazione. Ogni volta che un ospite lascia l’ombrellone, questo va igienizzato insieme ad eventuali sdraio utilizzate dal cliente, azione da compiere obbligatoriamente prima di accogliere altra gente. Andrà rispettato il distanziamento di 1 metro tra le persone anche in acqua e saranno limitati gli spazi comuni, dunque niente buffet, feste o balli. Chiuse piscine o spogliatoi comuni della struttura, mentre sarà obbligatorio il rilevamento della temperatura corporea all’accesso alla struttura: sopra ai 37,5 gradi non sarà permesso l’accesso.