Numeri tremendi e percentuali pessime, Djokovic e l’analisi di un disastro annunciato

Numeri terribili quelli di Novak Djokovic nel match contro Daniel Evans, il serbo si è reso protagonista di una delle peggiori partite sulla terra rossa

Giornata tremenda per Novak Djokovic al Masters 1000 di Monte-Carlo, il numero uno al mondo esce di scena agli ottavi di finale contro Daniel Evans, battuto solo dieci giorni fa da Lorenzo Musetti al Sardegna Open di Cagliari.

Djokovic
Foto di Sebastien Nogier / Ansa

Una partita pessima quella giocata da Nole, particolarmente falloso e mai concentrato sul match, al punto da regalare ben 45 errori gratuiti al proprio avversario nel breve volgere di due set, conclusi con il punteggio di 6-2, 7-5 dopo più di due ore di battaglia. Come se non bastasse, Djokovic ha conquistato solo il 38% di punti sulla risposta alla prima di servizio del rivale, dato statistico sorprendente se si considera come la risposta sia uno dei punti forti del numero 1 del ranking.

LEGGI ANCHE: Ottavi disastrosi per i big a Monte-Carlo: Djokovic e Zverev eliminati

Le parole di Djokovic

djokovic
Foto di Sebastien Nogier/ Ansa

Novak Djokovic non si è assolutamente nascosto dietro un dito dopo la sconfitta subita contro Daniel Evans, ammettendo di aver giocato una pessima partita sulla terra rossa del Country Club di Montecarlo. Una battuta a vuoto che il serbo proverà a riscattare nei prossimi appuntamenti che lo vedranno protagonista: “devo dare merito a Dan per aver giocato un’ottima partita. Credo che oggi sia stato uno dei miei peggiori match sul rosso, non voglio togliere meriti al mio avversario però davvero, non ha funzionato nulla. Non trovo nulla di positivo in questa partita, ora è meglio lasciare andare questa pessima prestazione e concentrarmi sui prossimi tornei. Di sicuro vado via con l’amaro in bocca“.