Città colorate e piatti locali fanno da contorno al Gp di Portimao: record e statistiche della gara portoghese

Cosa visitare in Portogallo? Curiosità, usanze e cibi locali in vista del GP di Portimao di MotoGP. Ma non solo: record e statistiche del circuito portoghese

Dopo una settimana di pausa, i piloti della MotoGP tornano in pista a sfidarsi per il terzo appuntamento della stagione. Domenica si corre il Gp del Portogallo, a Portimao, dove farà il suo grande e attesissimo ritorno Marc Marquez, lontando dalle gare da 9 lunghi mesi a causa di un brutto infortunio.

La seconda volta a Portimao

Circuito di Portimao
Foto Ansa

Per i piloti di MotoGP si tratta del secondo Gp di Portimao, dopo quello dello scorso anno, che ha chiuso la stagione 2020. Per Marquez, quindi, si tratterà dell’esordio sul circuito portoghese: la situazione per lo spagnolo diventa quindi complicata, ma in tanti sono certi che il pilota Honda riuscirà ad adattarsi in pochissimo tempo.

La pista di Portimao

Circuito di Portimao
Foto Ansa

Immerso nella splendida cornice dell’Algarve portoghese, l’Autodromo Internacional do Algarve, con una capacità di 100.000 persone, noto più colloquialmente come Portimao, è stato inaugurato il 2 novembre 2008. Il circuito è stato inaugurato dalla Superbike, quando i piloti hanno disputato l’ultimo round della stagione 2008. Quella di Portimao non è solo una pista: l’Algarve Motorsports Park è un complesso all’avanguardia che vanta la splendida pista da corsa, una pista da go-kart, un parco fuoristrada, un hotel, un complesso di appartamenti, un parco tecnologico e un complesso sportivo.

Circuito di Portimao
Foto Ansa

In termini di layout del circuito attuale, l’Autodromo Internacional do Algarve ha 15 curve: nove a destra, sei a sinistra. L’ondulazione a Portimao è incredibile e il rettilineo anteriore permetterà ai piloti della MotoGP di sgranchirsi davvero le gambe sulle loro moto, prima di una discesa unica alla curva 1. C’è una ragione per cui viene chiamata “montagne russe ad alta velocità”: è un brivido per motociclisti e fan allo stesso modo.

L’amore per il Portogallo e Portimão

A ovest della penisola iberica, i confini del Portogallo sono cambiati poco da quando è diventato una nazione indipendente nel XII secolo. Il paese è incorniciato dall’Oceano Atlantico a ovest e sud e dalla Spagna a nord e est, con catene montuose e i fiumi Minho e Guadiana che segnano il confine con i vicini spagnoli del Portogallo. Le persone in Portogallo sono tipicamente un gruppo rilassato e amichevole, mentre la diversità del paese, con le sue foreste e montagne nell’entroterra e la costa di spiagge fantastiche e città colorate, offre molte avventure e ricordi duraturi per i visitatori.

Le due principali città del Portogallo – Lisbona e Porto – riflettono il precedente prestigio e potere che il paese ha raggiunto come superpotenza dal 14° al 18° secolo, con l’espansione in Sud America e parti dell’Africa e dell’Asia che hanno reso questa piccola nazione molto ricca. La diversità e il multiculturalismo nelle grandi città portoghesi si avvertono nelle influenze angolane, brasiliane e mozambicane della cultura portoghese contemporanea.

Nel sud del paese si trova il Circuito Internazionale dell’Algarve vicino a Portimão, in Algarve, la regione più popolare del Portogallo per i vacanzieri, con spiagge fantastiche e un clima superbo tutto l’anno.

Meteo

Quando la MotoGP visita Portimão ad aprile le massime giornaliere medie sono intorno ai 19 ° C e le minime notturne scendono a 12 ° C.

Cosa visitare a Portimão e l’Algarve

Lontano da alcune delle principali trappole per turisti sulla costa, dove i prezzi sono spesso aumentati, bisogna tener d’occhio bar, caffè e ristoranti che si rivolgono più alla gente del posto che ai visitatori per rimanere stupito dalla qualità del cibo e del vino a prezzi accessibili in Algarve e in tutte le altre regioni del Portogallo. Quando si tratta di piatti locali, il pesce fresco dell’Atlantico è all’ordine del giorno, con vongole, ostriche e vongole servite in una varietà di modi tra cui stufati, sformati e piatti di riso. Il pesce fresco è di prima classe in questa regione e cotto sulla griglia a carbone ha un sapore sublime: sgombro e sarde alla griglia sono i preferiti dalla popolazione locale.

La maggior parte del Portogallo è facile da girare in pochi giorni e se si ha voglia di un viaggio in auto dall’Algarve basta dirigersi a nord per tre ore di auto verso Lisbona, la capitale portoghese alla moda e in evoluzione, dove l’architettura e la cultura classica e contemporanea lasceranno a bocca aperta.

Statistiche e record

miguel oliveira
foto di Jose Sena Goulao/ Ansa

Il circuito di Portimao ha una storia davvero giovanissima nella MotoGP: abbiamo infatti a disposizione solo i dati dello scorso anno. Il podio dello scorso anno vede Miguel Oliveira sul gradino più alto, seguito da Jack Miller e Franco Morbidelli. Nelle statistiche legate al maggior numero di vittorie e di pole position conquistate spunta solo il nome di Miguel Oliveira considerando che prima del 2020 non si sono disputate gare sulla pista portoghese.

miguel oliveira
foto di Jose Sena Goulao/ Ansa

Oliveira detiene anche i record di “All Time Lap”, col tempo di 1.38.892, di “Best Race Lap”, col tempo di 1.39.855 e di Best Pole. Mentre il record di velocità massima raggiunta è di Andrea Dovizioso, che in sella alla Ducati ha toccato la velocità di 351.7.