Arriva la perizia: la morte di Maradona si poteva evitare, Luque e Cosachov nei guai

Maradona poteva essere salvato: la morte dell'ex Pibe de Oro si poteva evitare, lo dice la perizia dei medici

Sono passati diversi mesi ormai dalla morte di Diego Armando Maradona, ma il decesso dell’ex stella argentina è ancora avvolta nel mistero. Non è ancora chiaro cosa è realmente accaduto e per questo motivo si sta indagando sulla morte dell’ex Pibe de Oro, con il Dottor Luque, medico fidato di Maradona, e la psichiatra Cosachov, princpali indagati.

La perizia

La posizione dei due medici non migliora: secondo quanto rivelato da “Pagina 12” i due rischiano un’accusa di omicidio colposo, che prevede una pena da 8 a 25 anni di reclusione. Secondo la perizia medica disposta dai giudici che stanno indaganto, la morte di Maradona poteva essere evitata.

Foto di EPA/Enrique Garcia Medina / Ansa

3 giorni prima del decesso dell’ex calciatore il Dottor Luque affermava “i suoi occhi sono gonfi come un seno“. Un gonfiore che non andava sottovalutato, anzi, che doveva essere un campanellino d’allarme: Maradona, infatti, era in una condizione di ritenzione idrica dovuta all’insufficienza cardiaca, sottovalutata dai medici che lo avevano in cura, che ne ha causato poi la morte.

Nella relazione cella commissione medica incaricata dai procuratori Laura Capra, Cosme Irribarren e Patricio Ferrari, coordinati dal procuratore generale John Broyard, che si è riunita nove volte in questi mesi si evidenzia come ci sia stata negligenza e che la morte di Maradona si poteva evitare.

Dopo l’intervento alla testa per l’asportazione di un ematoma subdurale, Maradona “è stato portato in un posto inappropriato quando avrebbe dovuto essere ricoverato sotto controllo. Nella casa di Tigre non c’era nemmeno un defibrillatore per un’emergenza cardiaca“; inoltre gli “è stato somministrato un farmaco controindicato per i pazienti con disturbi cardiaci, un antidepressivo che non viene somministrato ai pazienti con aritmia e non sono state prese misure elementari“.

I medici della commissione, nella relazione della perizia, hanno poi posto l’attenzione su come i medici abbiano fatto finta di non notare la ritenzione di liquidi, per la quale “non e’ stato fatto nulla. Maradona trascorreva intere giornate senza alzarsi e non ci fu reazione di alcun genere a questa anomalia“.