Il Diavolo si esorcizza, il Milan spezza il tabù San Siro: interrotta una striscia imbarazzante

Il Milan batte il Genoa e interrompe la striscia di quattro risultati negativi consecutivi a San Siro, la squadra di Pioli difende il secondo posto in classifica

Il Milan esorcizza San Siro e torna a vincere sul proprio terreno di gioco dopo 4 partite consecutive, spezzando un tabù che stava diventando parecchio fastidioso. I rossoneri si impongono non senza fatica sul Genoa, portando a casa 3 punti fondamentali nella corsa al piazzamento Champions. La squadra di Pioli soffre maledettamente contro i rossoblù, passando in vantaggi con Rebic ma subendo prima dell’intervallo l’1-1 di Mattia Destro. Nella ripresa poi ci pensa Scamacca a ‘salvare’ il Diavolo, deviando nella propria porta un calcio d’angolo di Calhanoglu e regalando così la vittoria al Milan.

San Siro esorcizzato

Milan
Foto di Matteo Bazzi / Ansa

Era da quattro partite che il Milan non vinceva in casa, un filotto negativo che rischiava di avvicinarsi al record risalente al periodo a cavallo delle stagioni 2006-07 e 2007-08. In quell’occasione, la squadra rossonera mise in fila 6 pareggi e 3 sconfitte prima di ritrovare la vittoria a San Siro: quasi nove mesi senza successi al Meazza, esattamente dal 21 aprile 2007 al 13 gennaio 2008. Prima del 2-1 sul Genoa, il Milan aveva ottenuto solo 23 punti in 15 partite interne, un bottino uguale a quello dello scorso campionato. Solo nel 2007/2008 aveva fatto peggio a San Siro, ottenendone solo 19 nello stesso arco temporale. Per quanto concerne i gol subiti invece, il Milan è arrivato a 22 reti incassate in 16 partite giocate (compresa quella di oggi contro il Genoa). Solo due volte nella propria storia la porta rossonera era stata violata in più occasioni, ovvero nel 1932-33 (22) e nel 1941-42 (27).

Zona Champions

Milan
Foto di Matteo Bazzi / Ansa

Al di là dei numeri, la vittoria del Milan permette a Stefano Pioli di sfruttare al meglio questo turno di campionato, in cui le avversarie per la zona Champions sono impegnate in difficili scontri diretti. Il Napoli se la vedrà con la capolista Inter, mentre Atalanta e Juventus si sfideranno al Gewiss Stadium e almeno una delle due perderà terreno. Dunque, il successo centrato dal Milan non esorcizza solamente il tabù San Siro ma permette ai rossoneri di difendere il secondo posto in classifica, un piazzamento che vale oro per Pioli e per la sua squadra.