Si allarga il focolaio Covid scoppiato in Nazionale, contagiato anche Alessandro Florenzi

Il focolaio Covid scoppiato in Nazionale ha coinvolto anche Alessandro Florenzi, risultato positivo e dunque costretto a saltare il match con il Bayern Monaco

Si allarga il numero di contagiati in seguito al focolaio scoppiato nel ritiro della Nazionale italiana, l’ultimo in ordine di tempo ad essere risultato positivo al Covid è Alessandro Florenzi.

Mancini
Foto di Toms Kalnins / Ansa

Il terzino ex Roma, in prestito al PSG, era rientrato a Parigi dopo la seconda partita in Bulgaria per problemi fisici, viaggiando insieme a Marco Verratti anche lui positivo per la seconda volta nel giro di alcuni mesi. Una mazzata per Florenzi che, dopo aver saltato il match con il Lille perché in quarantena fiduciaria, non potrà scendere in campo nemmeno nell’andata dei quarti di finale di Champions League contro il Bayern Monaco, dovendo rimanere in isolamento per almeno una settimana.

Pericolo non scampato

Florenzi
Foto di Elisabetta Baracchi / Ansa

Alessandro Florenzi questa volta non è riuscito a evitare il contagio da Covid, dopo averlo fatto in altre precedenti occasioni. A fine gennaio infatti, si erano ammalati Marco Verratti e Diallo, senza che contagiassero il terzino ex Roma. Stessa cosa in occasione della positività di Rafinha, Pochettino, Kehrer e Dagba: anche in questo caso Florenzi era riuscito a scamparla, esattamente come accaduto a inizio marzo con Kean, rispedito a casa dal c.t. Mancini dopo averne verificato la condizione fisica non al meglio. Infine, a inizio anno si erano ammalati anche Neymar, Mbappé, Di Maria, Icardi, Paredes, Navas, Herrera e il capitano Marquinhos. Ma in questo caso Florenzi non era ancora arrivato al PSG, quindi non avrebbe potuto contagiarsi. L’ex Roma adesso dovrà rispettare un periodo di quarantena, per sottoporsi successivamente a tampone per verificare le proprie condizioni.