Scappa dalla guerra e realizza il sogno WNBA: Awak Kuier, la stella di Ragusa scelta come n°2 del Draft

Awak Kuier: la 19enne è la prima giocatrice finlandese mai selezionata dalla WNBA. Dall'esperienza nel campionato italiano al futuro nella lega più competitiva nel mondo

E’ andato in scena nella notte italiana il Draft WNBA: le squadre del massimo campionato di basket femminile americano hanno fatto le loro scelte e c’è anche un pizzico di… Italia.

Foto di Manuel Fernando Araujo/ Ansa

Con la scelta n. 2 in assoluto, i Dallas Wings hanno selezionato il centro Awak Kuier della Finlandia, facendo la storia come la prima squadra WNBA a fare selezioni consecutive per aprire il draft, dopo la scelta, la n. 1, di Charli Collier. Kuier, diventata la prima giocatrice finlandese a giocare nella WNBA, ha lasciato il segno nel basket all’età di 15 anni quando ha schiacciato al campo NBA Basketball Without Borders all’NBA All-Star 2017 di New Orleans. È membro del programma della nazionale finlandese, con la quale ha conquistato il titolo Europeo U18 nel 2019.

Perchè Awak Kuier porta un po’ di Italia nella WNBA

Nel Draft della WNBA c’è un pizzico di Italia poichè la giovane cestista finlandese è attualmente una giocatrice della Virtus Eirene Ragusa, squadra siciliana che milita nel campionato di Serie A. La squadra di Ragusa ha chiuso al terzo posto la regular season, alle spalle di Venezia e Schio e ha già vinto la prima sfida dei quarti di Play-Off contro Empoli.

Chi è Awak Kuier

Awak è nata al Cairo, in Egitto il 19 agosto del 2001 ed è di origine sud-sudanese. Si è trasferita in Finlandia come rifugiata con la sua famiglia quando aveva due anni. Il suo viaggio verso la WNBA è davvero unico: la famiglia Kuier è fuggita dal Sud Sudan per sfuggire alla guerra civile della Regione  per stabilirsi nella piccola città di Kotka, in Finlandia.

All’età di 16 anni Awak si è trasferita ad Helsinki per iniziare ad allenarsi alla Helsinki Basketball Academy e successivamente è iniziata la sua carriera professionale in Italia.

Mentre stava imparando a giocare, Awak Kuier ha studiato la due volte MVP WNBA Candace Parker, a quei tempi giocatrice dei Los Angeles Sparks e attualmente membro del Chicago Sky. Parker aveva le caratteristiche e l’atletismo a cui Kuier poteva relazionarsi, nonché una versatilità di gioco che Kuier voleva sviluppare ed emulare. Lo sviluppo di Kuier come giocatrive ha fatto un grande passo avanti quando è entrata a far parte della Helsinki Basketball Academy, la principale accademia di sviluppo del basket in Finlandia che aveva sotto la sua ala anche Lauri Markkanen dell’NBA, dove ha ampliato il suo raggio di tiro, migliorato le sue capacità di gestione della palla e ha ricoperto il ruolo sia di guardia che di centro per sviluppare versatilità nelle sue abilità.

Foto di Manuel Fernando Araujo/ Ansa

Mentre i suoi video di schiacciate hanno raccolto molta attenzione (ha iniziato a farle già all’età di 14 anni!), il suo gioco iniziava a renderla un prospetto davvero intrigante. Sa muovere e gestire la palla come una guardia, ha la capacità di segnare dentro e fuori dalla linea dei 3 punti. Anche se avrà bisogno di diventare più forte per resistere allo stile di gioco più fisico della WNBA, una giocatrice con la sua combinazione di dimensioni, abilità e atletismo non si trova molto facilmente.

Kuier, che ha partecipato a Basketball Without Borders e NBA Academy, ha deciso di rinunciare a giocare al basket collegiale negli Stati Uniti e invece ha portato il suo gioco in Italia per iniziare a giocare professionalmente nell’estate dello scorso anno, proprio quando compiva 19 anni. Giocando con la Virtus Eirene Ragusa nel massimo campionato italiano, Kuier ha segnato una media di 8,9 punti, 6,8 rimbalzi e 1,5 stoppate in 24,3 minuti a partita in questa stagione. Numeri non proprio stellari, ma a sorprendere è la sua capacità di competere contro donne professioniste, esperte e adulte, comprese alcune che affronterà nella WNBA, in così giovane età è stata sorprendente e impressionante.

Foto di Manuel Fernando Araujo/ Ansa

Non solo brava e talentuosa, ma anche bellissima, Awak sembra infatti una top model e, chissà, magari il suo futuro ha in serbo per lei anche una doppia carriera, nel basket e nella moda.

La candidata più giovane

A 19 anni, Awak Kuier è la candidata più giovane nella classe di draft di quest’anno, che comprende anche più di 50 giocatrici collegiali che hanno formalmente presentato istanza di inclusione come candidate per il draft. In qualità di giocatrice internazionale, non è tenuta alle regole della WNBA sull’idoneità dei giocatori collegiali. Kruier, selezionata come seconda scelta, è la sesta giocatrice internazionale senza esperienza collegiale negli States ad essere selezionata tra le prime cinque scelte del Draft WNBA e la prima negli ultimi 10 anni, da quando Liz Cambage è stata scelta, col numero 2, nel 2011.

La soddisfazione della Lega Basket femminile

La Lega Basket femminile si è voluta congratulare con la giocatrice finlandese per lo splendido traguardo raggiunto e lo ha fatto con una nota ufficiale:

Grande soddisfazione per l’ala-centro finlandese della Passalacqua Ragusa Awak Kuier, selezionata con la chiamata numero 2 al Draft WNBA 2021, tenutosi questa notte.

La classe 2001, nata al Cairo ma cresciuta sin da giovanissima in Finlandia, è stata scelta dalle Dallas Wings. Sempre le Wings alla prima chiamata avevano selezionato Charli Collier, che sarà dunque una delle nuove compagne di squadra della lunga biancoverde. Sempre nelle Wings milita Isabelle Harrison, attuale compagna di squadra in quel di Ragusa.

Tanta felicità  ed emozione al momento della selezione per Kuier, che ha seguito la cerimonia con il suo entourage e le compagne di squadra da Empoli, dove poche ore prima la sua squadra ha esordito nei Playoff battendo 54-60 l’Use Rosa Scotti in Gara 1.

Kuier è la prima giocatrice finlandese mai selezionata dalla WNBA, e tra le giocatrici del nostro campionato è attualmente la nuova detentrice del record per il più alto “numero di chiamata” raggiunto al Draft.

Nel WNBA Draft 2021, si registra anche la selezione di Florencia Chagas dell’Use Rosa Scotti Empoli: la giocatrice di origine argentina, 9.3 punti di media in questa stagione, è stata scelta al terzo giro, con la scelta corrispondente al numero 31 al Draft, dalle Indiana Fever.

Tornando alla scelta numero 2, Kuier in questa stagione ha ben figurato per la Passalacqua Ragusa, mettendo insieme 8.9 punti, 6.8 rimbalzi di media e vincendo la classifica delle stoppate con 1.5 a gara. Nelle qualificazioni a EuroBasket Women 2021 con la sua Finlandia, nel frattempo, ha fatto registrare 17 punti e 7.2 rimbalzi. Da maggio per lei, terminata la stagione di Techfind Serie A1, partirà un’altra nuova avventura nella lega più competitiva del mondo.

Congratulations, Awak!