Papere e siluri alla Cruijff Arena, la Roma rischia il tracollo e poi risorge

La Roma prima soffre in casa dell'Ajax ma poi riesce a ribaltare il risultato, conquistando così la gara d'andata dei quarti di finale di Europa League

Brava e fortunata. Due aggettivi che descrivono al meglio la Roma vista alla Johan Cruijff Arena, violata grazie ai gol di Pellegrini e Ibañez che avvicinano i giallorossi alla semifinale di Europa League.

Foto di Maurice Van Steen / Ansa

Una serata iniziata male ma finita alla grande per la squadra di Fonseca, capace di ribaltare l’Ajax nel giro di mezz’ora e di mettere in discesa il doppio confronto con i Lancieri. Brava sì, ma anche fortunata la Roma nella trasferta olandese, che avrebbe potuto mettersi molto male se Tadic avesse segnato il rigore a inizio ripresa sul risultato di 1-0. E’ servita una prodezza di Pau Lopez per tenere a galla i giallorossi, riusciti poi a ribaltare il punteggio e a portarsi a casa una vittoria fondamentale.

Roma di Coppa

Foto di Maurice Van Steen / Ansa

Balbettante in Serie A, cinica e spietata in Europa League. La Roma di Fonseca pare apprezzare più le notti di coppa che quelle di campionato, sfornando un calcio bello e sbarazzino al cospetto delle big europee. La vittoria in casa dell’Ajax conferma questa tendenza, con l’1-2 ottenuto alla Cruijff Arena che avvicina i giallorossi alla semifinale di Europa League. Una squadra capace di soffrire per poco meno di un’ora, prima di rialzarsi di scatto e ribaltare un avversario fastidioso grazie alle reti di Pellegrini e Ibañez. Una serata difficile trasformata in trionfo, in attesa di una gara di ritorno che appare però tutt’altro che semplice.

Papere e siluri

Foto di Maurice Van Steen / Ansa

Una vittoria arrivata grazie ad alcuni episodi particolari, che avrebbero potuto piegare la partita della Cruijff Arena a favore dell’Ajax. Il primo è senza dubbio il rigore parato da Pau Lopez a Tadic sull’1-0, seguito poi dalla clamorosa papera di Scherpen senza la quale i Lancieri sarebbero rimasti in vantaggio. Un errore colossale quello del portiere degli olandesi, riuscito a rimettere in carreggiata la squadra di Fonseca e a dargli la forza di ribaltare il match. Un obiettivo ottenuto grazie al siluro nel finale di Ibañez, fondamentale per vincere la gara e avvicinarsi a quel sogno chiamato semifinale di Europa League.