Follie per le ‘Satan shoes’, scarpe con il sangue umano nella suola: esaurite in meno di 1 minuto

Le 'Satan shoes' possiedono nella suola 60 cl di inchiostro rosso e una goccia di sangue umano, l'articolo è stato messo in vendita contro il volere della Nike

Si preannuncia una cruenta battaglia legale quella tra la Nike e il collettivo di artisti di Brooklyn MSCHF, citati in giudizio dalla nota azienda di articoli sportivi in seguito alla messa in vendita di un paio di scarpe denominate ‘Satan shoes’. Si tratta delle Nike Air Max 97 modificate e chiamate ‘666’, numero associato storicamente alle attività sataniche, finite al centro della critica perché contengono nelle suole una goccia di sangue umano. La Nike non ne ha mai autorizzato la vendita, però le scarpe sono state comunque messe sul mercato al prezzo di 1000 dollari e sono andate esaurite in meno di un minuto.

Il rapper Lil Nas X

Le ‘Satan shoes‘ sono state realizzate grazie anche alla collaborazione del rapper Lil Nas X, che le ha indossate nel videoclip del suo ultimo brano ‘Montero‘ (Call by your name), dove scivola dal Paradiso all’Inferno utilizzando un palo da pole dance. Un chiaro riferimento al versetto biblico Luca 10:18 – “Così disse loro: ‘Ho visto Satana cadere come un fulmine dal cielo’“. Le 666 possiedono la suola ammortizzata della Nike, al cui interno si trovano 60 cl di inchiostro rosso e una goccia di sangue umano, donata dai membri del collettivo artistico.

Battaglia legale

Sommersa di critiche da parte di alcuni politici conservatori, la Nike ha assicurato di non avere mai dato il proprio nulla osta alla messa in vendita delle scarpe in questione: “non abbiamo disegnato o messo in vendita queste scarpe e non diamo il nostro benestare al progetto”. Per questo motivo, l’azienda statunitense ha intimato ai soggetti in questione di interrompere immediatamente la vendita delle ‘Scarpe di Satana‘, citandoli in giudizio per violazione del copyright.