Orgoglio da vendere e una Coppa del Mondo da vincere: l’ultima pazza idea di Sofia Goggia

Il rientro di Sofia Goggia dall'infortunio potrebbe avvenire prima del previsto, l'azzurra infatti vuole essere in gara a Lenzerheide per vincere la Coppa di discesa

SportFair

Le lacrime, un infortunio doloroso e i Mondiali di Cortina in fumo. E’ passato più di un mese da quel maledetto 31 gennaio in cui Sofia Goggia ha capito che la sua stagione sarebbe stata rovinata, un pomeriggio terribile a Garmisch che adesso però non è più nei pensieri della sciatrice azzurra.

Foto di Alessandro Della Valle / Ansa

Nella sua mente infatti si sta facendo spazio poco a poco la volontà di tornare sugli sci in questa stagione, scenario fino a qualche giorno fa impensabile considerando l’entità dell’infortunio. Sofia Goggia però vuole a tutti i costi la Coppa del Mondo di discesa, da conquistare in gara sulla pista di Lenzerheide, dove si terranno le finali il prossimo 17 marzo.

LEGGI ANCHE: Caduta Sofia Goggia, i retroscena di un incidente assurdo: sospiro di sollievo sui tempi di recupero

45 giorni

Foto di Andrea Solero / Ansa

A metà del mese saranno trascorsi 45 giorni dall’infortunio patito da Sofia Goggia a Garmisch, quando l’azzurra si fratturò il piatto tibiale dicendo addio ai Mondiali di Cortina. In quell’occasione sembrò quasi sicura di rinviare il suo rientro alla prossima stagione, ma piano piano nella sua mente si è fatta strada l’ipotesi di rientrare a Lenzerheide. Non sarà affatto semplice, bisognerà superare prima un controllo medico a metà settimana presso la clinica ‘La Madonnina’, per poi saggiare la confidenza con gli sci nel prossimo week-end. Sofia Goggia potrebbe decidere di seguire le velociste a Livigno oppure le gigantiste in Val d’Aosta, la scelta dipenderà dal meteo e dalle condizioni della pista, che dovranno essere perfette per poterci provare. In quei tre giorni infatti, Sofia Goggia tenterà a tutti i costi di riprendere quella confidenza necessaria per essere in pista a Lenzerheide, dove la prima delle due prove di discesa sarà in programma lunedì 15 marzo.

LEGGI ANCHE: Mondiali sci, Sofia Goggia sorprende tutti: la campionessa arriva a Cortina per supportare le compagne

La situazione di classifica

Sofia Goggia
Foto di Alessandro Della Valle / Ansa

Sofia Goggia ha intenzione di conquistare la Coppa del Mondo di discesa in pista, non stando seduta sul divano a fare calcoli. Per questo motivo vuole presentarsi a Lenzerheide, per respingere l’assalto delle svizzere Corinne Suter e Lara Gut-Behrami, le uniche in grado di raggiungerla. La classifica vede l’azzurra al comando con 480 punti, seguita dalla Suter a 410 e dalla Gut-Behrami a 383: un margine che lascia Sofia tranquilla, ma non troppo. Il regolamento prevede che vengano assegnati punti in ogni gara alle prime 15: dai 100 attribuiti alla vincitrice fino ai 16 garantiti alla quindicesima classificata. Dal sedicesimo posto a seguire invece non si ha diritto a nessun punto in classifica.

I calcoli

Foto di EPA/Philipp Guelland / Ansa

Nel caso in cui Sofia Goggia decidesse di partecipare, le basterebbe un ottavo posto per festeggiare, perché non sarebbe più raggiungibile dalle sue avversarie. Invece, con un piazzamento oltre la nona posizione, a quel punto l’azzurra dovrebbe sperare nei cattivi risultati delle proprie avversarie. Corinne Suter festeggerebbe in caso di vittoria e di un piazzamento della Goggia dal nono posto in giù, oppure salendo sul secondo gradino del podio con l’azzurra fuori dai punti. Lara Gut-Behrami invece trionferebbe solo con la vittoria, abbinata a una Corinne Suter terza o peggio e una Sofia Goggia fuori dalla zona punti.