Marta Bassino, sei davvero ‘gigante’: la sfera di cristallo è finalmente realtà

Marta Bassino vince la Coppa del Mondo di gigante femminile, altro trionfo per il mondo dello sci italiano dopo quello di Sofia Goggia

Altra giornata speciale per lo sci italiano, il merito è di Marta Bassino che vince la Coppa del Mondo di gigante femminile, chiudendo al settimo posto l’ultima gara stagionale a Lenzerheide.

Marta Bassino
Foto di Gian Ehrenzeller / Ansa

Con quattro vittorie e un secondo posto, la sciatrice azzurra si prende la sfera di cristallo con 546 punti, davanti a Mikaela Shiffrin (420 punti) e Tessa Worley (391 punti). Quinta invece Federica Brignone, fermatasi a quota 372 punti. Petra Vlhova vince invece la Coppa assoluta, che va in Slovacchia per la prima volta, seconda è Lara Gut-Behrami con 1256 punti e terza Michelle Gisin con 1130 punti. Sesta Marta Bassino con 876 punti, davanti a Federica Brignone con 867 punti. Nelle prime dieci anche Sofia Goggia, nona con 740 punti.

Il gigante di Lenzerheide

Alice Robinson vince di potenza l’ultimo gigante stagionale a Lenzerheide con il tempo di 2’19″48, battendo Mikaela Shiffrin per 28 centesimi e Meta Hrovat per 48. Con il secondo tempo nella seconda manche, Federica Brignone risale al quarto posto conclusivo ed è la migliore delle azzurre, staccata di 1″29 dalla giovane neozelandese. Marta Bassino cede un po’ nella seconda manche e scende dal secondo al settimo posto finale, con 1″45 di svantaggio. Elena Curtoni chiude al 13° posto con 3″92 di ritardo.

Le parole di Marta Bassino

Marta Bassino
Foto di Gian Ehrenzeller / Ansa

Felice e soddisfatta Marta Bassino per la vittoria della Coppa del mondo di gigante femminile, ottenuta oggi grazie al settimo posto centrato nell’ultima gara della stagione a Lenzerheide: “io sono piena di gioia e soddisfazione. Ho avuto un po’ di tempo per metabolizzare questo successo, ma oggi, nel prendere in mano la Coppa, ho realizzato ancora meglio tutto quello che c’è dietro. Tutto il lavoro di un anno, tutte le persone che mi hanno aiutato. C’è un mondo, davvero. E’ stata una stagione lunga e stressante, anche per la situazione che c’è intorno a noi. Mi reputo molto fortunata di essere riuscita a fare il mio lavoro e disputare le gare. Gli ultimi giorni sono stati faticosi mentalmente, e ho cercato di tirare fuori le ultime energie per arrivare fino in fondo. Guardando avanti, la voglia di ripetersi è sempre tanta. Da lì ripartirò per migliorarmi e crescere ancora. A Kranjska Gora ho vissuto un week-end incredibile, forse il più emozionante della mia vita. le condizioni erano difficili, la pista non trasferiva sensazioni e vincere due gare in due giorni è stato veramente forte. Il mio auspicio è che ci si possa ritrovare a Solden con il pubblico“.

Le parole di Federica Brignone

Foto di Andrea Solero / Ansa

Stagione caratterizzata da alti e bassi per Federica Brignone, contenta comunque di aver chiuso la stagione in maniera positiva con quest’ultima prestazione sfornata a Lenzerheide: “sono contenta di aver chiuso la stagione, sono davvero stanca. E’ stato positivo come ho lottato nella seconda manche. Spero di ritrovare la migliore motivazione per tornare ad allenarmi al meglio. Adesso ho bisogno di staccare un po’. Il mio sogno era quello di vincere la Coppa del mondo, per me è sempre stato il traguardo più ambito, ma purtroppo non ci sono riuscita. Amo sciare e lo farò per divertirmi anche a fine stagione“.