Il Manchester City guarda al… cosmo: 4 astrofisici sbarcano nell’universo ‘Citizen’

Il Manchester City e Pep Guardiola hanno aggiunto quattro astrofisici nello staff, con l'obiettivo di migliorare le prestazioni dei giocatori in allenamento

SportFair

Venticinque vittorie nelle ultime ventisei partite giocate, record frantumati ma nessuna voglia di fermarsi ad ammirare le proprie imprese.

Foto di Gareth Copley / Ansa

Il Manchester City e Pep Guardiola non stanno con le mani in mano e, per migliorare ulteriormente un giocattolo all’apparenza perfetto, hanno deciso di rinforzare lo staff tecnico con… quattro astrofisici. Proprio così, un poker di scienziati del cosmo è pronto a sbarcare nell’universo dei ‘Citizens‘, con l’obiettivo secondo il Daily Mail di rendere ancora più performanti le sessioni d’allenamento, tramite la raccolta di una serie di dati da analizzare e sfruttare al meglio.

LEGGI ANCHE: Assurdo Manchester City, tutti i numeri (e i record) dell’armata Guardiola

L’idea di Guardiola

Guardiola
Foto di Martin Rickett / Ansa

L’arrivo dei quattro astrofisici nello staff di Guardiola servirà a studiare concetti tattici tramite il tracciamento ottico dei giocatori, una tecnologia 3D che ha lo scopo di analizzare i movimenti di ogni giocatore sul terreno di gioco, con l’obiettivo di determinarne le probabilità in cui influisce sulle azioni da gol della squadra. “L’assunzione dei quattro astrofisici servirà principalmente per tracciare e monitorare ogni azione dei singoli giocatori – le parole di Brian Prestidge, direttore della tecnologia del City Football Group – attraverso un tipo di tecnologia 3D che utilizza più telecamere, nell’ambito di un’operazione che riguarderà non solo il Manchester City ma anche gli altri club del City Football Group, tra cui il New York City FC, il Girona, il Troyes e altre squadre nel mondo”.