Sei pasti al giorno e un piano basato sugli allenamenti: i segreti della dieta di Conor McGregor

La dieta di Conor McGregor, secondo quanto rivelato dal suo nutrizionista, si basa su sei pasti al giorno per l'intera settimana: "ma ha anche delle libertà"

Nelle arti marziali miste e nello sport in generale, l’alimentazione è importante tanto quanto l’allenamento, perché la forma fisica ottimale non può essere raggiunta se non con una dieta mirata e ben calibrata alle esigenze fisiche e agonistiche.

Conor McGregor
Foto di Justin Lane / Ansa

Ne sa qualcosa Conor McGregor, che ha dovuto seguire un’alimentazione ferrea negli scorsi mesi per arrivare al top nel match contro Dustin ‘the diamond’ Poirier, sfida poi persa per ko nel corso del secondo round. Le settimane precedenti all’incontro, ‘The Notorious’ ha dovuto seguire un piano alimentare ben calibrato, definito e creato dal nutrizionista Tristin Kennedy, il quale ha rivelato nel corso di un’intervista a ESPN i segreti della dieta di Conor McGregor.

LEGGI ANCHE: Pazzesco Poirier, annientato McGregor al 2° round: primo ko in carriera per ‘The Notorious’

7 giorni su 7

Conor McGregor
Foto di Erik Lesser / Ansa

Una dieta strutturata su 7 giorni alla settimana, ma con alcune libertà concesse al fighter irlandese, ovviamente poche per evitare di non centrare l’obiettivo prefissato: ossia arrivare al match del 24 gennaio scorso al top della forma. “È stato un percorso quotidiano di 7 giorni su 7. Ovviamente, Conor aveva anche del tempo libero, ma quel tipo di obiettivo comporta piani nutrizionali giornalieri, integratori, attenzione maniacale alla cucina, tutto calibrato alla perfezione sugli allenamenti e le altre attività” le parole di Tristin Kennedy. “La sua dieta consisteva in fonti di proteine magre come pollo, pesce, salmone, manzo, uova, ma anche carboidrati complessi e microelementi come erbe aromatiche, basilico, origano. Tutto bilanciato nell’ambito di un piano alimentare più articolato che prende gli elementi nutrizionali da diverse fonti. Credo che la chiave sia proprio la varietà“.

Dieta in base agli allenamenti

Conor McGregor
Foto di Justin Lane / Ansa

Un piano alimentare basato esclusivamente sugli allenamenti di Conor McGregor, fondamentali al nutrizionista per calibrare al meglio l’apporto di proteine e carboidrati per evitare che l’irlandese perdesse o acquistasse peso. “È importante – ha proseguito Kennedy – bilanciare correttamente l’apporto calorico quando si cerca di abbattere il peso. Se abbassi troppo le calorie assimilate, rischi di avvertire troppo la fatica e perdere tono muscolare, che è un’ipotesi da evitare. Quando ricevevo il programma degli allenamenti, disegnavo la dieta quotidiana sulla base degli alimenti che gli piacciono di più e quelli più funzionali al percorso che stavamo facendo. Con un approccio ancora più attento nella settimana dell’incontro in cui misurare anche l’acqua, il sodio e tutti gli integratori necessari a portarlo al livello ideale“.

Sei pasti quotidiani

Conor McGregor
Foto di Alexey Nikolsky / Ansa

Stando a quanto riferito dal nutrizionista di Conor McGregor, l’alimentazione del fighter irlandese in vista dell’incontro con Poirier era basata su sei pasti quotidiani, tutti perfettamente bilanciati. Avena con uova e verdure saltata come colazione, seguita poi a metà mattinata da una insalata di frutta con erbe aromatiche e miele biologico. Pranzo non eccessivo con un petto di pollo accompagnato da riso e asparagi, mentre nel pomeriggio un frullato di proteine, del siero del latte alla vaniglia con burro di noci. Cena con stufato di agnello irlandese e patate, seguita da un ultimo spuntino con palline di proteine del siero di latte fatte in casa e tè biologico. Un piano alimentare chiaro e preciso, fondamentale per preparare al meglio un incontro di MMA. Un esempio da seguire per approcciarsi con la giusta mentalità ad un avvenimento sportivo, per il quale non basta solo l’allenamento ma anche una dieta sana e salutare, fondamentale per raggiungere il top della forma fisica.