Un 2021 brillante per Paltrinieri, prima prova di fondo con podio per superGreg

Ottimo bronzo nella prima prova stagionale di fondo nelle World Series per Gregorio Paltrinieri: l'azzurro sul podio a Doha

Il viaggio verso Tokyo 2020 per Gregorio Paltrinieri inizia nel piede giusto. Il campione italiano di nuoto ha finalmente disputato oggi una gara di nuoto di fondo, ottenendo un ottimo risultato, un podio speciale a Doha.

Uno stop di un anno

Era dal 15 febbraio 2020 che non si disputava una gara di nuoto di fondo. E’ stata la sfida di Coppa del Mondo di Doha l’ultima gara, ma la pandemia di coronavirus ha costretto ad un lungo, lunghissimo stop, durato oltre 12 mesi. Gli atleti hanno trascorso tutto questo periodo senza potersi confrontare con i rivali, allenandosi comunque duramente ed intensamente.

La gara di oggi a Doha

gregorio paltrinieri
Foto di Patrick B. Kraemer/ Ansa

Un appuntamento irrinunciabile, quindi, quello di oggi, che segna la ripresa della nuvoa stagione. Tutti gli atleti delle acque libere erano presenti oggi: ben 99 nuotatori, 66 uomini e 33 donne, per lanciare un segnale importante, in vista soprattutto dei Giochi Olimpici. Wellbrock ha saltato la gara di oggi poichè l anazionale tedesca ha preferito non far viaggiare gli atleti, ma lo spettacolo non è di certo mancato.

Un percorso di 2 km, da eseguire 5 volte, per la 10 km di oggi disputata dagli atleti, che devono rispettare le ferree regole del Qatar, che li ha ‘messi’ in una bolla. Un’ottima prestazione quella di Paltrinieri, che si è dimostrato subito in forma, restando nel gruppetto di testa. Il campione olimpico in carica dei 1500 stile libero, dopo da un rigido lavoro in altura, ha effettuato una prestazione splendida, portandosi anche al comando a 6 km dal traguardo. Olivier sul finale ha cambiato però marcia, sorprendendo l’atleta azzurro e aggiudicandosi la vittoria, in acque che appreza particolarmente. Secondo posto l’ungherese Rasovszky, terzo infine Paltrinieri. Ottima prestazione anche per Sanzullo, quarto.

Quarto l’altro azzurro Mario Sanzullo che come Greg ha già in tasca il biglietto di qualificazione della 10Km di fondo per le Olimpiadi di Tokyo.

Le parole di Paltrinieri

Sono contento del terzo posto, proprio perché un medaglia in coppa del mondo è sempre bella da conquistare. E’ stata una gara difficile: c’era un vento pazzesco, sfiorava i 50 Km/h, corrente forte e condizioni non ottimali anche per le mie caratteristiche. Sono riuscito a stare davanti abbastanza, poi verso la fine c’è stata bagarre generale e sono rimasto indietro e sono riemerso in rimonta negli ultimi 500 metri. Quelli che mi sono arrivati davanti sono Olivier e Rasovszky, tra i due più forti e che hanno vinto molto nelle acque libere internazionali. Chiudere al terzo posto questa gara ci può stare”.