MotoGP, che schiaffo di Viñales a Valentino Rossi: “Yamaha unita, prima ognuno era per fatti propri”

Maverick Viñales ha rifilato un sonoro ceffone a Valentino Rossi, rivelando come negli anni passati la Yamaha non sia mai stata unita come squadra

La Yamaha ha presentato nella giornata di oggi la nuova M1 di Maverick Viñales e Fabio Quartararo, promettendo battaglia in vista del Mondiale 2021 di MotoGP.

Tanti sorrisi ma anche molti sguardi decisi, in particolare quello del pilota spagnolo che, nell’incontro con la stampa, non ha lesinato una frecciatina anche a Valentino Rossi: “sarà importante essere uniti come squadra. Negli ultimi tre anni ognuno era per i fatti propri. Adesso dobbiamo fare una squadra sola, è la cosa più importante. Ora possiamo fare un team unico, in passato era difficile perché c’erano il team mio e quello di Valentino“.

LEGGI ANCHE: Presentata la nuova Yamaha, tutte le foto [GALLERY]

“Preoccupato per il motore”

Maverick Viñales poi si è soffermato sulla prossima stagione, palesando la sua preoccupazione per il motore: “tutti alla Yamaha sanno cosa posso fare con questa moto. Crediamo nel mio stile di guida e nella moto. Io credo nel progetto. Sappiamo tutti i problemi dell’anno scorso e anche la sfortuna in certe situazioni. Quando la moto funziona e si lavora con calma ci si concentra meglio sui dettagli. Sarà un po’ difficile provare tutte le nuove componenti in una sola pista in Qatar, sarà importante il lavoro che si farà a mezzogiorno durante i test. Dove non arriva il motore dovranno arrivare il mio stile di guida e il telaio della moto. Sono un po’ preoccupato per il motore ovviamente, ma penso che i problemi di affidabilità siano risolti“.