Una scelta di cuore: Pau Gasol torna al Barcellona

Pau Gasol e lo storico ritorno al Barcellona: ufficializzato oggi l'ingaggio dei blaugrana, l'ex stella dei Lakers torna in Europa

Sono veramente felice di annunciare che torno a casa e presto mi unirò alla squadra di Basket FC Barcellona. Voglio mettere a disposizione del club le mie qualità e la mia esperienza come punto chiave della stagione, e al tempo stesso fare progressi nella mia condizione fisica e tornare nel ritmo della competizione. Sono veramente felice di tornare nel club dove ho iniziato e sono eccitato da questa opportunità: spero di dare il mio aiuto alla prima squadra molto presto. Voglio ringraziare il Barca ed il suo staff tecnico per aver reso ciò possibile“, con queste parole Pau Gasol ha annunciato sui social uno storico colpo di mercato.

Il cestista spagnolo, ex stella dei Laker, ha deciso di tornare a casa e l’annuncio sui social ha fatto impazzire tutti gli appassionati di basket. Pau Gasol torna in Europa e lo fa con grandi obiettivi.

Lo stop

Pau Gasol non gioca una partita da quasi due anni: dopo un infortunio mentre faceva parte del roster dei Milwaukee Bucks, fu costretto ad operarsi al piede sinistro a causa di una microfrattura. Successivamente firmo con Portland ma fu presto tagliato fuori e da allora si allena con i TrailBlazers senza però disputare alcun match.

Gli obiettivi

Pau Gasol ha le idee chiare: nonostante a luglio spegnerà ben 41 candeline, il cestista spagnolo ha intenzione di rimettersi in forma per ritrovare il ritmo e farsi ‘bello’ agli occhi di Scariolo per una prestigiosa convocazione con la Nazionale per le Olimpiadi di Tokyo. Il rinvio dei Giochi per coronavirus è stato prezioso per Gasol che ha così potuto riflettere a lungo sul suo futuro e, meditando, prendere una decisione davvero importante. Gasol, diventato a settembre papà di Elisabet Gianna, va a caccia di una favolosa impresa.

Kobe, paternità e Covid

Il 2020 è stato un anno ricco di emozioni per Pau Gasol e potrebbero essere stati proprio gli avvenimenti dell’anno dolce-amaro da poco terminato ad invogliare il cestista spagnolo a questa nuova avventura. La morte di Kobe Bryant a gennaio è stato un duro colpo per Gasol, suo grande amico: questo avvenimento potrebbe aver fatto capire allo spagnolo che ogni occasione va colta prima che sia troppo tardi. La pandemia di coronavirus, poi, ha messo a dura prova il mondo intero mandando al tempo stesso messaggi importanti. La paternità, infine, potrebbe essere una spinta in più per Gasol: adesso ha una piccola tifosa a cui dedicare i suoi successi.

Stipendio

Gasol giocherà quasi gratis col Barcellona: una scelta quindi fatta col cuore e non col portafoglio. A Gasol andrà “la parte proporzionale relativa ai mesi d’impiego dei 68.337 euro annuali garantiti dal contratto nazionale ai giocatori di basket della Liga“, come spiegato dalla ‘rosea.