Decisione storica di Papa Francesco, una donna avrà diritto di voto nel Sinodo dei vescovi

Papa Francesco ha nominato Suor Nathalie Becquart nel ruolo sottosegretaria del Sinodo dei vescovi: per la prima volta una donna potrà votare nel consiglio

SportFair

Decisione importante di Papa Francesco, per certi versi storica, dal momento che il Pontefice ha deciso di nominare una donna tra i propri consiglieri. Suor Nathalie Becquart infatti è stata scelta da Bergoglio come sottosegretaria del Sinodo dei Vescovi, un consiglio permanente che assiste il Papa nel governo della Chiesa Cattolica. Fin dalla sua istituzione, avvenuta nel 1965 con Paolo VI, mai nessuna donna aveva votato all’interno del sinodo, un diritto attribuito solo ai vescovi. Le donne sono state ammesse come uditrici o come consigliere, ma non avevano mai potuto votare.

LEGGI ANCHE: Omicidio fidanzati di Lecce, splendido gesto di Papa Francesco per la mamma di Eleonora Manta

Chi è Suor Nathalie Becquart

Nata a Fontainebleau nel 1969, Suor Nathalie fa parte della congregazione delle missionarie saveriane. Nel corso della sua vita ha anche ricoperto il ruolo di responsabile della pastorale giovanile e vocazionale presso la Conferenza episcopale francese. Faceva già parte del Sinodo dei vescovi in qualità di consigliera, ma adesso avrà anche diritto di voto. “Non avrei mai immaginato questo – le parole di Suor Nathalie Becquart – ho sperimentato che lo Spirito Santo è pieno di sorprese. Sono molto colpita e allo stesso tempo ricevo questa nomina come una chiamata da parte della Chiesa e di Papa Francesco che viene ad unirsi ad una chiamata interiore che sento ormai da parecchi anni a mettermi al servizio la sinodalità“.