Napoli-Juventus, Pirlo sbatte i pugni sul tavolo: “il rigore? Quanti casini se lo avessero dato a noi”

Al termine di Napoli-Juventus, Andrea Pirlo si è soffermato sul rigore concesso agli azzurri, esprimendo le proprie perplessità sulla decisione di Doveri

SportFair

Polemiche e veleni al termine di Napoli-Juventus, colpa del rigore assegnato dall’arbitro Doveri agli azzurri, rivelatosi decisivo ai fini del risultato finale.

Foto di Ciro Fusco / Ansa

Un contatto, quello tra Chiellini e Rrahmani, che non è affatto piaciuto ad Andrea Pirlo, che ha espresso tutta la propria rabbia ai microfoni di Sky Sport: “non abbiamo mai ricevuto un tiro in porta e perso per un episodio dubbio. E’ la prestazione che dovevamo fare, peccato solo per il risultato. Perché rigore dubbio? Perché altrimenti in aria non potrebbe esserci alcun contatto, a noi quel rigore non so se l’avrebbero fischiato. Se ce lo avessero assegnato, ci sarebbero stati molti casini e polemiche“.

LEGGI ANCHE: Ruggito Napoli, Insigne salva la panchina di Gattuso: Juventus tradita da Chiellini

Pareggio più giusto

Foto di Ciro Fusco / Ansa

Andrea Pirlo poi si è soffermato sull’andamento dell’incontro: “il pareggio sarebbe stato più giusto, anche Gattuso credo abbia fatto un’analisi corretta. Nella ripresa abbiamo creato tanto, nel primo tempo avevamo gestito bene il possesso, credo che non avessimo fatto male. Le scelte? Dybala è fuori da oltre un mese, non abbiamo soluzioni lì davanti. Ci adattiamo, abbiamo giocato molte partite e posso solo complimentarmi con i ragazzi. Spero di recuperare tutti per il Porto, ora vediamo Cuadrado che ha avuto un problema. Speriamo di recuperare sul piano mentale e fisico“.