Tragedia nella NFL, i Tampa Bay Buccaneers piangono la morte di Vincent Jackson: aveva solo 38 anni

La NFL e i Tampa Bay Buccaneers piangono la morte di Vincent Jackson, ex ricevitore di 38 anni rinvenuto senza vita in una stanza d'albergo

SportFair

Una tremenda tragedia ha colpito la NFL, in particolare i Tampa Bay Buccaneers, che poco più di una settimana fa festeggiavano la vittoria del Super Bowl contro Kansas City.

Foto di Paul Buck / Ansa

Tom Brady e compagni sono costretti a piangere la morte dell’ex ricevitore Vincent Jackson, trovato senza vita in una stanza d’hotel di Brandon, in Florida (sobborgo di Tampa Bay). Al momento la polizia non ha rivelato la causa del decesso, ma pare che il 38enne si sia suicidato per motivi ancora sconosciuti. La famiglia aveva denunciato la settimana scorsa la scomparsa, prima che Jackson venisse localizzato nell’hotel dove alloggiava dallo scorso 11 gennaio. La situazione sembrava risolta, fino alla morte avvenuta nelle scorse ore, su cui indaga la polizia.

LEGGI ANCHE: Tampa Bay strapazza Kansas, Brady vince il settimo Super Bowl: più di ognuna delle 32 franchigie NFL

Chi era Vincent Jackson

Vincent Jackson
Foto di Erik Lesser / Ansa

Nato in una famiglia di stampo militare, Vincent Jackson aveva messo su un’associazione no-profit per aiutare le famiglie dei militari in difficoltà, la c.d. Action 83 Foundation. L’ultima partita n NFL l’aveva giocata nel 2016 con la maglia dei Tampa Bay Buccaneers, con cui aveva collezionato 4326 yard su ricezione nell’arco di cinque stagioni. Molti i messaggi di cordoglio, tra cui anche quello di Tom Brady, che ha voluto dedicare un pensiero social a Vincent Jackson. Queste invece le parole dello sceriffo della contea: “siamo affranti per la scomparsa di Vincent, per sua moglie, i suoi figli e tutti i tifosi dei Buccaneers. Jackson era un uomo devoto, che ha sempre messo la famiglia e la comunità davanti a tutto”.