Ronaldinho dice addio a mamma Miguelina: questo maledetto Covid non dà tregua

Ronaldinho piange la scomparsa di mamma Miguelina: la donna 71enne morta per complicanze da coronavirus

Mentre il mondo intero inizia ormai a convivere col coronavirus, il Covid continua a fare vittime. Oggi è Ronaldinho a piangere la scomparsa di una persona a lui cara, carissima: è morta la mamma Miguelina. A dicembre l’ex calciatore aveva annunciato sui social la positività della madre: “Cari amici, mia madre ha il Covid e noi stiamo lottando perché guarisca presto. È nel reparto di terapia intensiva e riceve tutte le cure. Grazie in anticipo per le vostre preghiere, energie positive e affetto. Forza, mamma“, aveva scritto il brasiliano.

Il peggioramento

La situazione si è però aggravata e mamma Miguelina, dopo un progressivo peggioramento, è deceduta all’ospedale Mae de Deus di Porto Alegre. Per la donna non c’è stato quindi nulla da fare.

Affetto social

I social sono pieni nelle ultime ore, dalla diffusione della notizia, di messaggi di cordoglio per Ronaldinho. Nonostante il calciatore si sia ritirato da tempo, in tantissimi provano ancora forte affetto nei suoi confronti: tifosi, calciatori, presidenti e società, in tantissimi hanno mostrato tutta la loro vicinanza per l’ex stella brasiliana, a lutto per la perdita della madre.

Il coronavirus non dà tregua

Nonostante ormai, dopo oltre un anno di sacrifici e difficoltà, il coronavirus faccia parte della vita quotidiana della popolazione mondiale, le notizie di decessi legati al virus di SARS-CoV-2 sono sempre dolorose. E’ difficile, se non impossibile, abituarsi: che sia un’influenza, che sia particolarmente aggressiva per chi soffre già di patologie o per chi è più avanti con l’età, leggere di persone morte per Covid è doloroso quanto lo è leggere di vittime di tumori, leucemie e altre malattie gravi.