Che (povera) Juventus sarebbe senza Ronaldo…

Juventus-Crotone la decide come al solito Cristiano Ronaldo, la doppietta del portoghese permette ai bianconeri di prendersi i tre punti e avvicinarsi al Milan

Che Juve sarebbe senza Ronaldo… Certamente una squadra molto meno pericolosa, come dimostra l’incidenza del portoghese nelle vittorie della squadra campione d’Italia, ormai sempre più CR7 dipendente.

Foto di Alessandro Di Marco / Ansa

Anche contro il Crotone, fanalino di coda di questa Serie A, la Juve fatica oltre modo a trovare la via della rete, riuscendosi con il solito Ronaldo sul finire del primo tempo. Un uno-mortifero di testa, che permette così a Pirlo di chiudere la pratica calabrese, archiviata poi nel secondo tempo da McKennie.

I numeri di Ronaldo

Foto di Alessandro Di Marco / Ansa

Gol numero 17 e 18 in campionato per Cristiano Ronaldo in 19 partite disputate, una doppietta che gli permette di prendersi momentaneamente il trono dei marcatori, mettendosi alle spalle Romelu Lukaku. Un’incidenza pazzesca quella del portoghese sulle vittorie bianconere, dal momento che a CR7 si devono 20 dei 45 punti conquistati dalla Juventus in campionato. Cifre enormi, che diventano ancora più impressionanti se si allarga il campo alle altre competizioni. In Coppa Italia è stata infatti la doppietta del portoghese a San Siro contro l’Inter a mandare Juve in finale, mentre in finale di Supercoppa Italiana è stato il sigillo di Ronaldo a sbloccare un match complicato e a dare il là per la vittoria del trofeo.

No Ronaldo, no party

Foto di Alessandro Di Marco / Ansa

Quando Ronaldo manca invece, la Juventus si affloscia: CR7 ha saltato cinque gare in questa stagione e i bianconeri hanno vinto solo in un’occasione, raccogliendo poi tre pari e un ko. Numeri impietosi che confermano l’alta incidenza del portoghese nei successi della squadra di Andrea Pirlo, che non può fare assolutamente a meno del proprio campione. A lui i bianconeri si affideranno anche nel ritorno degli ottavi di Champions League contro il Porto, dove sarà fondamentale portare a casa una vittoria per continuare a sognare quella coppa che manca ormai da troppo tempo.