Record e prodigi, il Bayern Monaco si coccola Jamal Musiala: il 2003 che ha schiantato la Lazio

Jamal Musiala è senza dubbio uno dei protagonisti della vittoria del Bayern Monaco sulla Lazio, un successo arrivato con il rotondo punteggio di 1-4

SportFair

Diciotto anni non ancora compiuti e primo gol in Champions League, all’esordio con la maglia del Bayern Monaco. Questo basta e avanza per intuire chi sia Jamal Musiala, il nuovo talento dei campioni d’Europa e del mondo in carica, schierato titolare nell’andata degli ottavi contro la Lazio. Nemmeno 25 minuti e subito gol per il classe 2003, capace di bucare Reina con un destro angolatissimo e diventare così il più giovane giocatore inglese a segnare in Champions League.

Gli inizi

Foto di Maurizio Brambatti / Ansa

Nato a Stoccarda da padre nigeriano e madre tedesca, Jamal Musiala si è trasferito in Inghilterra all’età di 7 anni per via degli studi della madre, iniziando a giocare prima nell’accademia del Southampton e poi in quella del Chelsea, presentandosi con un poker all’esordio contro il Wigan. Convocato a 13 anni nella nazionale inglese U15 e a 15 nell’U18, Musiala ha lasciato nel 2019 l’Inghilterra a causa della Brexit, sfruttando l’occasione di vestire la maglia del Bayern Monaco. Immediato il debutto nell’U17 di Miroslav Klose, per poi passare sul finire della scorsa stagione in prima squadra, partecipando anche alla fase finale della Champions League a Lisbona.

Conteso

Foto di Maurizio Brambatti / Ansa

La nascita in Germania e l’infanzia in Inghilterra fanno di Jamal Musiala l’oggetto del desiderio dei due Paesi, che spingono sull’acceleratore per convincere il giovane centrocampista classe 2003 a scegliere la propria nazionale. Joachim Loew da un lato e Gareth Southgate continuano a fare carte false, Musiala non ha ancora deciso il proprio destino, preferendo concentrarsi al momento solo sul Bayern Monaco, con cui continua a macinare record su record.

I record

Foto di Maurizio Brambatti / Ansa

Jamal Musiala è già diventato il più giovane esordiente nella storia del Bayern Monaco in Bundesliga, avendo messo piede in campo all’età di 17 anni e 115 giorni. Nella prima giornata del campionato 2020/2021 ha poi segnato anche il primo gol da professionista nell’8-0 contro lo Schalke, centrando anche il primato di più giovane goleader della storia del club bavarese con 17 anni e 205 giorni. Un primato levato niente meno che a Roque Santa Cruz, che lo deteneva dal 1999. All’esordio da titolare in Champions infine è diventato il più giovane giocatore inglese a segnare nella massima competizione europea, all’età di 17 anni e 363 giorni, battendo il primato di Oxlade-Chamberlain di 18 anni e 44 giorni. Numeri impressionanti per Jamal Musiala, un prodigio che ha già capito come prendersi tutto e subito. Bayern Monaco compreso…