L’Italia sparisce dagli Australian Open: Nadal spazza via Fognini, Berrettini si ritira senza giocare

Rafa Nadal annienta Fabio Fognini in tre set, Matteo Berrettini invece si ritira prima di scendere in campo: non ci sono più azzurri agli Australian Open

In poche ore l’Italia sparisce dai radar agli Australian Open, con l’eliminazione in sequenza di Fabio Fognini e Matteo Berrettini. Se il ligure esce di scena perdendo nettamente contro Rafa Nadal, il romano in campo non ci va nemmeno, ritirandosi per un problema addominale.

Foto di Jason O’Brien / Ansa

Stefanos Tsitsipas dunque accede ai quarti di finale senza giocare, affrontando proprio Rafa Nadal. Erano quattro anni e mezzo che Berrettini non dava forfait prima dell’inizio dell’incontro, dai match nei Futures (2015 e 2016). Una disdetta, capitata proprio nell’anno in cui l’azzurro aveva raggiunto il miglior risultato agli Australian Open.

Fognini spazzato via

Foto di Dean Lewins / Ansa

Rafa Nadal non lascia scampo a Fabio Fognini negli ottavi di finale degli Australian Open, lo spagnolo si impone con il punteggio di 6-3, 6-4, 6-2 senza dare mai la possibilità al proprio avversario di rientrare in partita. Un punteggio impietoso, che permette al mancino di Manacor di conquistare il 13° quarto di finale agli Australian Open (il 43° in carriera negli Slam). Nel prossimo turno, Nadal troverà dall’altro lato della rete il greco Stefanos Tsitsipas, qualificatosi senza giocare grazie al forfait di Matteo Berrettini.