Shock Diawara, la fidanzata lo lascia sui social: “ho avuto uomini potenti, ma non sono una sfruttatrice”

L'ex fidanzata di Diawara ha deciso di lasciarlo con una lunga lettera condivisa sui social, all'interno della quale ha spiegato i motivi che l'hanno spinta verso questa scelta

Non sono giorni semplici per Amadou Diawara, lasciato dalla fidanzata Mariana Falace sui social proprio nel periodo di San Valentino.

Foto di Giuseppe Lami / Ansa

Una lunga lettera condivisa su Instagram in cui l’attrice italiana ha confermato la rottura, chiarendo i motivi che l’hanno spinta a compiere questo passo: “mi sono sempre esposta sui social, perché non farlo anche quando una relazione finisce, perché si è veri in tutto quello che si fa. Ho avuto al mio fianco per 13 mesi un uomo magnifico, che mi ha amata in tutti i modi in cui una donna possa essere amata. Mi ha protetta, abbiamo combattuto insieme e superato cose che neanche una coppia con un passato di 10 anni alle spalle può affrontare. Purtroppo nasco indipendente e ho bisogno di un rapporto che nutra la mia anima ogni giorno. Non è stata per me una decisione facile, purtroppo scelgo me e lo farò sempre”.

LEGGI ANCHE: Stangata la Roma, mano pesante del Giudice Sportivo: la decisione ufficiale sul caso Diawara

Uomini potenti

Foto di Giuseppe Lami / Ansa

L’ormai ex fidanzata di Diawara poi è entrata nello specifico, mettendo in chiaro alcune questioni della propria vita “non mi manca nulla, sia professionalmente che come donna. Per me il bisogno nascerà quando mi sentirò completa, nessuno è la metà di nessuno. Bisogna sentirsi interi da soli e poi trovare la persona che possa camminare al tuo fianco, che ti faccia sentire sempre giusta come donna, che ti migliori e che sappia donarti tutte le attenzioni che meriti. Sono sempre stata sentimentale, ho avuto la possibilità di avere al mio fianco uomini potenti (e non per vantarmi) ma chi mi conosce sa che tipo di donna sono. Nata libera, seguo l’istinto e credo nell’amore. È questo che mi caratterizza, non sarò mai una sfruttatrice perché ho imparato a gestirmi da sola, crearmi da sola tutto quello che sto vivendo. E questo passo, questa decisione, lo dimostra”.