L’annuncio di Deborah Chiesa, la tennista italiana costretta ad uno stop: “mani gonfie e forti dolori”

Una fastidiosa forma di artrite ferma Deborah Chiesa: la tennista azzurra costretta ad un pesante stop

24enne di Trento, Deborah Chiesa è costretta ad un duro stop. La tennista italiana, che ha iniziato a muovere i primi passi nel campo da tennis a 6 anni ha pubblicato sui social oggi un importante annuncio: a causa di un problema fisico è costretta a fermarsi. Non si tratta, fortunatamente, di un ritiro dal mondo del tennis, ma di uno stop, comunque pesante, per la tennista italiana, che nel 2018 ha fatto il suo esordio in Fed Cup. A costringere Deborah Chiesa a fermarsi è una forma di artrite che le sta causando non pochi fastidi. L’azzurra ha raccontato di soffrire di gonfiore alle dita e dolori alle mani quando prova a stringerle o ad afferrare qualcosa. Il primo pensiero, quindi, al momento di Deborah Chiesa, è quello di curarsi.

Il post sui social

deborah chiesa
Foto di Adrien Perritaz/ Epa/ Ansa

“Ciao a tutti! Volevo darvi un piccolo aggiornamento. Purtroppo il mio 2021 non è iniziato nel migliore dei modi. Verso metà dicembre scorso hanno iniziato a gonfiarmisi le dita delle mani, con annesso dolore a stringere i pugni, a prendere oggetti e soprattutto a tenere la racchetta in mano. Dopo varie visite specialistiche, mi è stata diagnosticata una forma di artrite, con la quale a quanto pare dovrò imparare a convivere. È stato un duro colpo, considerando la mia assenza dai campi per 8 mesi nel 2020 a causa del passato infortunio al piede. Non so ancora quanto questo ulteriore infortunio mi terrà lontana dai campi, ma da qualche settimana a questa parte ho iniziato una terapia e sta andando meglio, per questo motivo ho deciso di dare un aggiornamento solo ora. La mia voglia di giocare e tornare a competere rimane sempre bella salda, anzi, si fortifica ogni giorno di più. Cerco di rimanere positiva, anche se non è facile, nella speranza che potrò tornare ad allenarmi al più presto. D❤️