Crisi di Governo, l’ultima picconata di Salvini a Conte e Renzi: “finalmente un servizio reso all’Italia”

Matteo Salvini ha commentato la scelta di Mattarella di affidare a Mario Draghi il compito di creare un nuovo Esecutivo, lanciando una frecciata a Conte e Renzi

SportFair

La persona indicata per risolvere la crisi di Governo apertasi in Italia è Mario Draghi, incaricato dal Presidente della Repubblica a formare un Esecutivo di alto livello che risolva le questioni più spinose al momento sul tavolo.

Salvini
Foto di Maurizio Brambatti / Ansa

Una decisione, quella di Mattarella, che Matteo Salvini ha commentato al termine del vertice del centrodestra alla Camera, confermando la sua predilezione per elezioni: “come centrodestra compatto, ribadiamo che la strada maestra sono le elezioni. Con il voto si potrebbe dare al Paese stabilità, un governo stabile. C’è soddisfazione che dopo settimane di perdite di tempo non ci sono più Conte, Casalino, Renzi, Azzolina, questo è già un servizio reso all’Italia. La via maestra sono le elezioni entro la primavera. Ovviamente siamo realisti, sappiamo che il Paese ha bisogno di risposte immediate. C’è Draghi che ci incontrerà, andremo a capire, proporre e valutare. Noi non abbiamo pregiudizi, gli italiani hanno fame di salute“.

LEGGI ANCHE: Crisi di Governo, Mattarella esclude le elezioni e convoca Mario Draghi: dovrà formare un nuovo Esecutivo

Le priorità

Foto di Massimo Percossi / Ansa

Matteo Salvini poi ha rivelato quelle che sono le priorità che verranno sottoposte a Mario Draghi dal centro-destra: “le priorità che porremo a Draghi sono il taglio delle tasse e burocrazia, il piano vaccinale, la riforma della giustizia. Unica delegazione alle consultazioni con Draghi? L’obiettivo è questo, siamo sempre stati compatti e lavoro per questo“.