Social allarmati per la foto di Icardi, la paura del Covid ha ormai offuscato le menti

La foto di Icardi con la mascherina dell'ossigeno ha spaventato i followers, ma l'argentino voleva solo condividere un momento della sua giornata con i suoi fan

Una foto con la mascherina dell’ossigeno e uno sfondo bianco. Tanto è bastato per scatenare i followers di Mauro Icardi e allarmarli circa le sue condizioni di salute, considerando anche la sua annunciata assenza dal match tra Digione e Paris Saint-Germain.

Attimi di terrore mista a curiosità, che hanno scatenato anche i media di tutto il mondo, impazienti di conoscere cosa potesse essere successo all’ex Inter, comunque già positivo al Covid la scorsa estate. Ufficialmente a riposo per una gastroenterite, la foto pubblicata tra le proprie Instagram Stories con un dispositivo per l’ossigenoterapia ha scatenato un polverone, spingendo lo stesso Icardi a fare chiarezza sulla questione, diventata assai spinosa con il passare delle ore.

LEGGI ANCHE: Furto in casa Icardi, rubati gioielli e capi di abbigliamento di lusso: bottino da quasi mezzo milione

Le parole di Icardi

Per placare i propri followers e spiegare la vicenda, Mauro Icardi ha deciso poi di pubblicare un’altra foto della sua camera iperbarica, utilizzata per recuperare più in fretta dagli infortuni: “per tutti quelli che me lo stanno chiedendo è una camera iperbarica che ho a casa e che si usa per prevenire lesioni ed aiutare a recuperare più velocemente dalle partite. Nella quale si respira ossigeno puro ad una pressione 3 volte superiore a quella atmosferica“. Un intervento resosi necessario per placare il polverone levatosi dopo la prima foto di Icardi, che avrebbe comunque potuto anche spiegare cosa stesse facendo con la maschera dell’ossigeno, in questo periodo di pandemia.

La paura

coronavirus
Foto di Etienne Laurent / Ansa

In un momento storico in cui la paura è ormai consueta compagna delle nostre vite, Icardi avrebbe potuto spiegare immediatamente la sua foto, ma in questo caso non è giusto puntargli il dito contro. L’attaccante del PSG ha voluto solo condividere un momento della propria giornata con i propri followers, non pensando al Covid e a tutto ciò che ne consegue.

Foto di Alessandro Di Meo / Ansa

Un’immagine innocua e spensierata, che è arrivata a scatenare un pandemonio solo per la paura che il Covid ha ormai inculcato nella nostra società. Serve un minimo di buonsenso in più e un po’ di terrore in meno per affrontare questa situazione, che rischia di fare danni maggiori a livello psicologico piuttosto che fisico.