NFL, la lucida follia di Chad Wheeler: pesta a sangue la sua fidanzata e la soffoca quasi fino alla morte

Chad Wheeler, giocatore di NFL, lo scorso 22 gennaio ha aggredito la propria fidanzata a Washington: la ragazza è viva per miracolo

SportFair

Una violenza inaudita, che per poco non è costata la vita ad Alleah Taylor, ex fidanzata di Chad Wheeler, line-man di NFL. A ridurre in fin di vita la ragazza è stato proprio l’ex atleta dei Seattle Seahawks, arrestato subito dopo dalla polizia con l’accusa di violenza domestica.

Alleah è apparsa in tv per raccontare la sua storia, facendo pubblicare anche le foto successive al pestaggio: immagini raccapriccianti che hanno sconvolto il pubblico di ‘CBS This Morning‘. L’aggressione è avvenuta lo scorso 22 gennaio nell’appartamento della coppia, a Washington, quando Wheeler ha iniziato a colpire la fidanzata per un motivo banale, dopo averla fatta inchinare davanti a lui.

LEGGI ANCHE: Tampa Bay strapazza Kansas, Brady vince il settimo Super Bowl: più di ognuna delle 32 franchigie NFL

Il racconto di Alleah

Presentatasi in tv, Alleah ha rivelato: “devo ancora far controllare regolarmente la mia commozione cerebrale. Ho dei bulloni e una piastra d’acciaio che dovrò portare per sempre nel braccio. Dovrò affrontare questo per il resto della mia vita“. La ragazza ha raccontato di aver visto la morte in faccia, dal momento che Wheeler ha provato a soffocarla: “dopo avermi pestata è andato a cenare, ma quando è arrivata la polizia non ha adottato lo stesso approccio che ha adottato con me“. Wheeler rischia fino a 12 anni di carcere per violenza domestica, il suo processo dovrebbe iniziare ad aprile.