“Atletica o taekwondo?”, Bebe Vio scherza sulle… nuove lame: quando l’autoironia cambia il senso della vita

Bebe Vio ha scherzato sui social con i propri followers sulle nuove lame che stanno per arrivare, confermando come la sua ironia sia la chiave per affrontare al meglio la vita

SportFair

Ironia. Nonostante tutto. Bebe Vio si è sempre distinta da tutti per la sua straordinaria voglia di sorridere e di prendersi in giro, trasmettendo positività e voglia di vivere. La sua disabilità non è mai stata un limite, bensì un diverso modo di vedere la vita, affrontata da un’altra prospettiva: più difficile sì, ma non per questo meno intrigante. Il risultato? Una carriera fantastica nella scherma paralimpica, che l’ha vista trionfare dal 2011 in tutti i più importanti tornei di scherma, dai Campionati Nazionali fino alle Paralimpiadi.

Le nuove lame

Bebe Vio
Foto di Fabio Frustaci / Ansa

Grazie alle protesi per gli arti superiori è riuscita a fare strada nella scherma in carrozzina, conquistando medaglie su medaglie e numerosi titoli mondiali e paralimpici. Sfruttando le lame invece ha potuto camminare e correre, liberandosi di quella sedia a rotelle che utilizza solo per incantare il mondo. Bebe Vio ha sempre amato sperimentare e provare novità, come le nuove lame che le sono arrivate di recente e che l’hanno fatta subito innamorare. Al punto da scherzare sui social con i propri followers, a cui ha chiesto in quale sport cimentarsi: taekwondo o atletica? L’ennesima dimostrazione dell’ironia di Bebe Vio, un caposaldo del suo essere che le ha permesso di abbattere odiose barriere e diventare una delle sportive più apprezzate in Italia.

>>> CLICCA QUI PER VEDERE IL VIDEO <<<

La malattia

Bebe Vio
Foto di Ansa

A cambiare per sempre la vita di Bebe Vio è stato il 2008, quando i medici dell’Ospedale di Padova le hanno diagnosticato una meningite fulminante da meningococco di gruppo C. Una forma particolarmente aggressiva, che in breve tempo l’ha costretta a subire l’amputazione prima delle gambe e poi degli avambracci, a causa di necrosi ed infezioni diffuse. Sei mesi difficilissimi di decorso post-operatorio, caratterizzato da interventi di chirurgia plastica e rianimazione, fino alla definitiva vittoria sulla malattia, messa alle spalle per iniziare una nuova entusiasmante vita.

Il palmarés

Bebe Vio
Foto di Ansa

Superato il periodo più brutto della propria vita, Bebe Vio ha iniziato a gareggiare sulla sedia a rotelle nel 2010, ricevendo le protesi per tirare di scherma dal Comitato Paralimpico ed dal Centro Protesi di Budrio. Così è diventata la prima atleta al mondo a gareggiare con protesi a tutti e quattro gli arti, iniziando una carriera che l’ha portata a conquistare questo prestigioso palmarés:

  • 2010 – Campionati Italiani Assoluti: ARGENTO
  • 2011 – Campionati Italiani Under 20: ORO
    • Campionati Italiani Assoluti: ORO
    • Mondiali Under 17 (Femminile): ORO
  • 2012 – Campionati Italiani Assoluti: ORO
    • Mondiali Under 17 (Femminile e Maschile insieme): ARGENTO
    • Coppa del Mondo: 3a assoluta (ha partecipato a 3 gare: 3 ARGENTI)
  • 2013 – Campionati Italiani Assoluti: ORO
    • Mondiali Under 17 (Femminile e Maschile insieme): ARGENTO
    • Coppa del Mondo: 2a assoluta (ha partecipato a 3 gare: 2 ORI, 1 BRONZO)
    • Campionati del Mondo Assoluti: 10a
  • 2014 – Campionati Italiani Assoluti: ORO
    • Mondiali Under 17 (Femminile): ORO
    • Coppa del Mondo: 1a assoluta (ha partecipato a 4 gare: 2 ORI e 2 BRONZI)
    • Campionati Europei Assoluti: ORO individuale e ORO a squadre
  • 2015 – Campionati Italiani Assoluti: ORO
    • Coppa del Mondo: 1a assoluta (ha partecipato a 5 gare: 5 ORI)
    • Mondiali Assoluti: ORO individuale e BRONZO a squadre
  • 2016  – Paralimpiadi Rio de Janeiro: fioretto individuale ORO
    • Paralimpiadi Rio de Janeiro: prova a squadre: BRONZO
  • 2017 – Coppa del Mondo: ORO
    Coppa del Mondo: 1a assoluta (ha partecipato a 4 gare: 4 ORI)
    Campionati Mondiali a Roma: ORO individuale e ORO a squadre
  • 2018 – 1a tappa di Coppa del Mondo (Eger): ORO individuale
    2a tappa di Coppa del Mondo (Pisa) ORO individuale e ORO a squadre
    Campionati Italiani Assoluti di Milano: ORO individuale
    3a tappa di Coppa del Mondo (Varsavia): ORO individuale
    Europei di scherma integrata (Jesi): ORO individuale
    Europei di scherma paralimpica (Terni): ORO individuale e ORO a squadre
    4a tappa di Coppa del Mondo (Tbilisi): ORO individuale più Coppa del Mondo di specialità
    4a tappa di Coppa del Mondo (Tbilisi): ORO a squadre
    5a tappa di Coppa del Mondo (Kyoto): ARGENTO individuale
  • 2019 – 1a tappa di Coppa del Mondo (Sharja – Emirati Arabi): ORO individuale e ORO a squadre
    2a tappa di Coppa del Mondo (Pisa – Italia): ORO individuale
    3a tappa di Coppa del Mondo (San Paolo – Brasile): ORO individuale e ORO a squadre
    Campionati Italiani (Palermo): ORO individuale
    4a tappa di Coppa del Mondo (Varsavia – Polonia): ORO individuale
    Mondiali (Cheongju – Corea del Sud): ORO individuale e BRONZO a squadre
    5a tappa di Coppa del Mondo (Amsterdam – Olanda): ORO individuale
  • 2020 – 1a tappa di Coppa del Mondo (Eger – Ungheria):
    Fioretto: BRONZO individuale e ORO a squadre
    Sciabola: quarti di finale