MotoGp, Brivio e il sorprendente retroscena di mercato su Valentino Rossi: “ha rifiutato la Suzuki”

Davide Brivio ha raccontato un curioso retroscena riguardante Valentino Rossi, che ha rifiutato la Suzuki in passato preferendo tornare alla Yamaha

La sua esperienza in MotoGp è terminata con la vittoria del titolo piloti con Joan Mir, nel 2021 Davide Brivio lavorerà in Formula 1 con il Team Alpine, stando al fianco di Fernando Alonso.

Valentino Rossi
Mirco Lazzari gp/Getty Images

Prima di concentrarsi sulla sua nuova esperienza, l’ex manager della Suzuki ha rivelato al sito ufficiale del Motomondiale un curioso retroscena risalente al 2014: “all’epoca avevo lasciato la Yamaha e stavo lavorando a livello personale per Valentino Rossi. Sahara, project manager della Suzukimi contattò tramite Facebook: fu una cosa molto strana perché non usavo – e non uso – Facebook. Mi chiedeva di Rossi, cosa stesse facendo e quali erano le sue intenzioni per il futuro. La Suzuki volevano tornare in MotoGP nel 2014 e mi chiesero se Valentino fosse stato disponibile a correre con loro”.

LEGGI ANCHE: MotoGp, allenatore speciale per Valentino Rossi al Ranch

Il rifiuto di Valentino Rossi

davide brivio
Mirco Lazzari gp/Getty Images

Un’offerta che Brivio presentò subito a Valentino Rossi, ricevendo una risposta negativa: “ne parlai subito con Vale, mi disse però che la Suzuki non era un’idea molto eccitante. Valentino voleva tornare in Yamaha. Così, educatamente, ho detto a Sahara che Rossi non era interessato. Quindi, abbiamo iniziato a parlare e lui ha detto: ‘se formassimo una squadra in Italia, saresti interessato?’. Ho detto di sì e ho iniziato ufficialmente il mio lavoro. L’idea era di testare quei mesi e iniziare nel 2014, ma ci hanno detto che tutto era stato posticipato di un anno, che saremmo entrati nel 2015″.