Usa: Renzi, ‘follie contro di me, porto responsabili davanti a giustizia italiana’

Roma, 7 gen (Adnkronos) – “Le immagini di Washington fanno male al cuore. Gli Stati Uniti infatti sono per definizione LA democrazia. E oggi questa identità tra un Paese e un valore è messa in discussione dalle parole folli di un Presidente senza vergogna e dagli atti violenti di persone che sono state nutrite per anni dalla violenza verbale del populismo”. Lo scrive Matteo Renzi nella sua ultima enews.
“Oggi tocca a noi dire che la democrazia americana è un valore che non si tocca. Dire che il comportamento di Trump è folle (e i primi a dirlo chiaro dovrebbero essere i suoi fan italiani, ancora troppo reticenti sull’argomento). Dire che il Presidente Biden avrà l’appoggio e il sostegno di tutti per riportare la normalità a Washington. Joe Biden è l’uomo giusto per stile, carisma, autorevolezza, storia, empatia. Dire che l’amicizia tra Stati Uniti e Italia è indissolubile. Per sempre”, scrive tra le altre cose il leader di Iv.
“Ieri, prima dell’assalto al Campidoglio, alcuni profili trumpiani hanno accusato Obama e il sottoscritto di ‘orchestrare” campagne contro Trump. Siamo alla follia totale. I responsabili di queste menzogne hanno ricevuto il pardon – una sorta di grazia – da Trump qualche settimana fa -spiega Renzi-. Sto cercando con i miei avvocati di chiedere comunque di portare questi signori davanti alla giustizia italiana. Quello che dicono di me è folle: ci mancava giusto che mi accusassero di complotti internazionali. Ma ancora più grave è che questi signori la facciano franca”.