**Ue: a novembre disoccupazione in Eurozona scende all’8,3%**

Roma, 8 gen. – (Adnkronos) – A novembre 2020, il tasso di disoccupazione dell’area dell’euro era dell’8,3%, con un calo di 0,1 punti rispetto al mese precedente ma in aumento dal 7,4% di novembre 2019. Sull’Ue a 27 – riporta Eurostat, l’ufficio statistico dell’Unione europea – il tasso scende al 7,5% (7,6% a ottobre 2020 e 6,6% a novembre 2019).
Eurostat stima che a novembre nell’Unione i disoccupati fossero 15,933 milioni , di cui 13,609 milioni nell’area dell’euro, con un calo congiunturale di 222.000 unità nell’UE e di 172.000 nell’Eurozona (ma su base annua l’aumento è rispettivamente di di 1,795 milioni e 1,425 milioni di persone).
Andamento opposto invece per la disoccupazione giovanile con 3,171 milioni di persone sotto i 25 annii che a novembre 2020 erano disoccupate nell’UE (2,629 milioni nell’area dell’euro) e un tasso risalito al 17,7% nell’UE e al 18,4% nell’area dell’euro, in aumento dal 17,5% e dal 18,0% rispettivamente del mese precedente. Rispetto a ottobre la disoccupazione giovanile è aumentata di 51.000 unità nell’UE e di 64.000 nell’area dell’euro mentre su base annua l’aumentè è stato di 456 mila e 398 mila giovani. Calo di 0,1 punti su ottobre sia nel tasso di disoccupazione femminile, sceso del 7,9% nell’UE e all’8,8% nell’Eurozona, che di quello maschile al 7,1% fra i 27 e al 7,9% fra i 19 paesi della moneta unica.