Ue: a dicembre inflazione Eurozona ancora negativa a -0,3%, pesa crollo energia

Roma, 7 gen. – (Adnkronos) – A dicembre l’inflazione nell’area dell’euro è rimasta stabile ma sempre in territorio negativo per il quinto mese di fila: il dato diffuso da Eurostat mostra un tasso del -0,3 per cento. L’ultima volta che l’indice è stato positivo è stato a luglio con prezzi al +0,4 per cento.
La serie di mensilità di deflazione – che non si vedeva nell’eurozona dal 2016 – è stata principalmente guidata dal calo dei prezzi dell’energia, che sono crollati del 6,9% su base annua, dal momento che la pandemia ha frenato la domanda di carburante. Guardando alle componenti principali dell’inflazione nell’area dell’euro, cibo, alcol e tabacco sono visti invece in crescita a docembre dell’1,4%, seguiti dai servizi (+0,7%,) mentre i beni industriali non energetici registrano -0,5%.