Supercoppa Italiana, il Napoli ammette di aver chiesto il rinvio: “volevamo fare beneficenza”

Il Napoli ha diramato un comunicato per fare chiarezza sui motivi che hanno spinto il presidente De Laurentiis a chiedere il rinvio della Supercoppa Italiana

La Supercoppa Italiana tra Juventus e Napoli si giocherà regolarmente il 20 gennaio, nonostante il club azzurro abbia richiesto lo slittamento tramite il proprio presidente De Laurentiis. La notizia è stata confermata dalla stessa società campana, che ha diffuso questa mattina un comunicato per fare chiarezza sui motivi alla base di questa presa di posizione.

LEGGI ANCHE: Il Napoli non vuole giocare la Supercoppa Italiana

La nota del Napoli

Napoli
Francesco Pecoraro/Getty Images

Questo il comunicato del Napoli: “la SSCN parteciperà alla Supercoppa contro la Juventus in programma a Reggio Emilia mercoledì 20 gennaio. Risponde al vero il fatto che il Presidente Aurelio De Laurentiis aveva richiesto uno spostamento della partita a fine campionato, o in una data eventualmente disponibile in primavera, per una serie di motivi di grande ragionevolezza. Ma si è sempre trattato di una proposta. Se la partita si fosse disputata in primavera, ci sarebbe stata la speranza di aprire, anche parzialmente, al pubblico. Inoltre, la proposta di De Laurentiis era rivolta a cercare maggiori fondi, dalle autorità regionali, statali e da sponsor diversi, per raccogliere una cifra importante da devolvere alla ricerca contro il Covid 19. La SSCN prende atto che questa richiesta non sia stata accettata e sarà presente mercoledì a Reggio Emilia per contendere la Supercoppa alla Juventus“.