Sociologi: è morta Rosa Giannetta Alberoni, studiosa della comunicazione e narratrice (4)

(Adnkronos) – Alternando l’attività artistico teatrale e di narratrice a quella di ricercatrice, nel 1985-86 passa a studiare i processi ed i meccanismi della vita quotidiana sul piano empirico con una ricerca dal titolo “La percezione del tempo nella vita quotidiana” e pubblica i due saggi teorico storici “I meccanismi della vita quotidiana” e “L’era dei mass media”. Scrive poi il brillante saggio di fenomenologia empirica “Miti del quotidiano”, (Sugarco, 1986), che ha un notevole successo di vendita.
Nello stesso periodo scrive sui quotidiani “La Stampa” e “Il Giorno” e su periodici come “Gioia”, “Anna” e “Oggi”. Collabora anche a numerose trasmissioni radiofoniche e televisive, fra cui la Televisione della Svizzera Italiana, e la Rai, in particolare la serie “Orpheus” su RaiDue, e la serie “Noi due” su Odeon TV.
Nel 1992 pubblica il romanzo confessione “Io voglio” (Rizzoli), un’opera molto vigorosa e molto amata dal pubblico femminile che gli tributa un notevole successo. Due anni dopo pubblica il romanzo, “Paolo e Francesca” (Rizzoli, 1994). Nel frattempo tiene un rubrica su “Sette” de “Il Corriere della Sera”.