**Scuola: Salvini, ‘a queste condizioni non rimanderei in classe i nostri figli’**

Roma, 2 gen. (Adnkronos) – “I nostri figli in queste condizioni a scuola non li rimanderei. Come si fa a pensare che il 7 gennaio il 50 per cento degli studenti torna a scuola, con gli stessi autobus, gli stessi treni, gli stessi tram, le stesse metropolitane, gli stessi orari, lo stesso numero di alunni per classe, come le stesse cattedre vuote, perchè la Azzolina non ha voluto stabilizzare le migliaia di insegnanti precari. Non si può giocare sulla pelle degli studenti, degli insegnanti e delle famiglie”. Lo ha affermato il segretario della Legga, Matteo Salvini, durante una diretta social.