Scuola: Giovani europeisti Verdi, governo rinunciatario e ingiusto verso giovani

Roma, 12 gen. (Adnkronos) – “Il tempo scorre e il governo continua a tergiversare: a oggi restano in Dad oltre 3,6 mln di alunni. è insostenibile che dall’inizio della crisi sanitaria non sia stata trovata una formula a tutela dell’istruzione e della formazione degli studenti italiani, cittadini di oggi e di domani”. Così in una nota i due co-portavoce nazionali dei Giovani europeisti Verdi, Beatrice Rosica e Luca Boccoli.
‘Il governo ‘proseguono’ abbia il coraggio di fare scelte a supporto degli studenti e del futuro che rappresentano per questo Paese, anziché continuare ad avere un comportamento rinunciatario e ingiusto. Supportiamo le proposte di comitati e associazioni studentesche che propongono investimenti importanti e duraturi sugli spazi scolastici e sul personale per la riapertura delle infermerie che consentiranno di realizzare uno screening sanitario regolare della comunità scolastica. Crediamo inoltre fondamentale inserire il personale scolastico ad alto rischio nella fase 1 dell’agenda vaccinale. Attendiamo fiduciosi risposte concrete dal governo”.