Scuola: Gasparri, ‘protesta studenti atto accusa contro Zingaretti e Raggi’

Roma, 7 gen. (Adnkronos) – ‘Protestano gli studenti e le famiglie romane. La Regione e il Comune non hanno approntato le misure necessarie a garantire il trasporto in sicurezza. Tutte chiacchiere, annunci, promesse, puntualmente disattesi. La città è in balia della grande confusione organizzativa. La macchina che doveva essere avviata da Zingaretti e dalla Raggi per garantire la ripresa delle attività scolastiche si è evidentemente inceppata ai nastri di partenza. Praticamente non ha mai prodotti gli effetti sperati. E studenti, docenti, famiglie temono che dopo qualche giorno di lezione, tutto possa ritornare come prima, con la didattica a distanza come unica modalità didattica”. Lo dichiara il senatore Maurizio Gasparri, commissario di Forza Italia per Roma Capitale.
“Zingaretti e la Raggi hanno avuto il tempo di mettere su un piano dedicato alle scuole per lo spostamento degli studenti. Occorrono mezzi per garantire il trasporto finalizzato ad andare a scuola, mantenendo le misura di sicurezza. Ora si scoprono ritardi, colpevoli, e falle che sarà difficile colmare in pochi giorni. I costi della cattiva politica cadranno sugli alunni, sui professori, sul personale non docente, lasciati nella nebulosità di indicazioni che alimentano la preoccupazione e non danno certezze per il futuro. Regione e Comune fanno registrare un altro fallimento che paralizza le attività primarie, quelle necessarie a dare senso alla quotidianità che dopo un anno di stop forzato, chiede un segno di normalità. Tutto invece, resta appeso al filo delle decisioni non prese, delle comunicazioni dell’ultimo minuto, alla conta dei contagi che aumentano dopo il periodo di limitazioni pesanti, vissute nel periodo natalizio. Una vergogna per Zingaretti e la Raggi”, conclude.