L’emozione della Royal Rumble, Daniel Bryan si racconta a SportFair: “la tensione dei secondi prima di entrare. E se tornasse HBK…”

Daniel Bryan racconta le emozioni della Royal Rumble a SportFair: la tensione durante il countdown e la voglia di rivedere sul ring Shawn Michaels

Il countdown per la Royal Rumble, primo grande PPV del 2021 targato WWE scorre veloce ed è quasi arrivato alla fine. Il prossimo 31 gennaio andrà in scena uno degli eventi più iconici del calendario della World Wrestling Entertainment, che insieme a SummerSlam, Survivor Series e WrestleMania costituisce il pacchetto dei mitici ‘Big 4’, gli show che anno dopo anno scandiscono le carriere delle superstar della compagnia di Stamford.

La Royal Rumble è un evento davvero particolare, caratterizzato dall’omonima stipulazione di match che prevede una rissa reale a 30 uomini che arrivano sul ring, uno dopo l’altro, intervallati da alcuni minuti di pausa fra un ingresso e l’altro. Schienamenti e sottomissioni non valgono, per vincere l’incontro si deve gettare oltre la terza corda ogni avversario e restare l’ultimo ‘sopravvissuto’ in piedi sul ring. Una stipulazione che rende molto complicata la vittoria, ma che ricompensa il vincitore offrendogli l’occasione della vita: una title shot per il main event di WrestleMania contro il campione in carica. Opportunità che ha permesso a molte leggende di scrivere la prima, illustre, pagine delle loro straordinarie carriere.

SportFair ha intervistato Daniel Bryan, uno dei wrestler più amati dei fan e, secondo gli addetti ai lavori, uno fra i possibili candidati alla vittoria dell’edizione 2021. Certo, fisicamente non si direbbe possa avere grandi chance, ma Daniel Bryan è l’underdog per eccellenza, colui che partendo senza i favori del pronostico, è sempre riuscito in imprese più grandi di lui, a tratti impensabili, facendo affidamento sulla sua grande tecnica, sulla sua tenacia e sulle sue doti da incassatore.

Daniel Bryan e l’adrenalina prima dell’ingresso alla Royal Rumble

Daniel Bryan
Credits: WWE

Abbiamo chiesto a Daniel Bryan di raccontarci le emozioni che precedono l’entrata nella Royal Rumble, dover aspettare il proprio turno nel backstage, i minuti che sembrano interminabili, l’adrenalina del count down e poi finalmente il momento di fare il proprio ingresso e mettercela tutta. “Dico la verità, dal mio punto di vista, aspettare il proprio turno d’entrata e lo scorrere dei secondi è divertente: mi piace l’eccitazione del momento, l’eccitazione per quello che ti aspetta da lì a poco. – ha svelato la superstar WWE – Queste sensazioni sono quelle per le quali ho scelto di essere un wrestler per così tanto tempo. Ho la mia routine pre-match, per tenere il mio corpo in forma in vista dell’incontro e cose del genere. Cerco anche di ritagliarmi uno spazio di tranquillità mentale prima di affrontare l’incontro. L’attesa mi crea comunque grande eccitazione, diventa una cosa del tipo: ‘ok, chi è il prossimo?! Chi è il prossimo?! Chi è il prossimo?! Andiamo! Ok, non sono io… calma… ok, chi è il prossimo?! Chi è il prossimo?! Chi è il prossimo?! Ok, non tocca nuovamente a me… calma!”.

Daniel Bryan sogna l’entrata a sorpresa del leggendario Shawn Michaels!

Come se la vittoria finale non fosse già abbastanza difficile, vista la stipulazione presente, la Royal Rumble riserva un altro grado di difficoltà extra: la presenza delle entrate a sorpresa. Non è raro infatti vedere superstar inaspettate fare il loro ingresso sul ring: leggende del passato, ritorni di wrestler come Edge che mancavano da diversi anni, debutti di nuove superstar e anche qualche personaggio extra wrestling pronto per una comparsata in grado di sparigliare le carte.

Abbiamo chiesto a Daniel Bryan chi vorrebbe vedere entrare a sorpresa nell’edizione 2021 e per risponderci non ci ha dovuto nemmeno pensare: “se dovessi scegliere una superstar del passato che possa entrare a sorpresa durante la Royal Rumble mi piacerebbe davvero poter rivedere sul ring Shawn Michaels poiché anche se mi ha allenato, non ho mai avuto la possibilità di performare insieme a lui: penso che se riuscisse ad entrare nella Royal Rumble sarebbe davvero speciale”.