Ricerca, all’Iit nuovo round fondi europei Erc da 300mila euro

Roma, 7 gen. (Adnkronos) – L’Istituto Italiano di Tecnologia si aggiudica un nuovo round dei prestigiosi fondi europei Erc per complessivi 300mila euro. L’European Research Council ha infatti deciso di finanziare due dispositivi ideati dai due ricercatori dell’Iit che riceveranno rispettivamente 150mila euro ciascuno con l’obiettivo di introdurre tecnologie inedite nel campo della salute e nel monitoraggio industriale e delle infrastrutture. Il dispositivo ideato dal ricercatore italiano Ferruccio Pisanello è un sensore nanometrico in grado di supportare i chirurghi nelle delicate operazioni al cervello rendendole ancora più sicure. Il secondo dispositivo è stato ideato dalla ricercatrice italiana Annamaria Perozza e permette di ‘fare i raggi X’ a strade, ponti o edifici grazie ad un rilevatore di raggi X flessibile e di ampia superficie, da sostituire alle tradizionali lastre fotografiche. L’annuncio è stato dato oggi e rappresenta l’ultimo ciclo di investimenti dell’Erc per il 2020.
Ferruccio Pisanello ha lavorato in collaborazione con Massimo De Vittorio ed entrambi sono del Centro per le Nanotecnologie Biomolecolari di Lecce, mentre la scienziata Annamaria Petrozza lavora al Centro di Nano Scienze e Tecnologie a Milano dell’Istituto Italiano di Tecnologia. L’Iit spiega che il prestigioso finanziamento è stato assegnato nell’ambito dei progetti Proof-of-Concept (Poc) dell’Erc, ovvero sovvenzioni che il prestigioso ente europeo riconosce ai ricercatori già titolari di finanziamenti Erc per esplorare ulteriormente il potenziale commerciale o sociale della loro ricerca d’avanguardia. In tutta Europa sono 55 i nuovi progetti Poc finanziati dall’Erc, tra cui 8 in Italia e di cui 2 all’Iit.