Recovery: De Petris e Fornaro, ‘c’è base per intesa costruttiva, rottura sarebbe incomprensibile’

Roma, 8 gen (Adnkronos) – Sul Recovery plan “restano alcune questioni sulle quali e’ importante delineare e meglio precisare i progetti nell’ambito della Green Economy e non trascurare gli investimenti nel nostro capitale naturale, biodiversità e conservazione habitat naturali, in coerenza con le indicazioni del Next Generation Eu”. Lo dicono i capigruppo di Leu di Senato e Camera Loredana De Petris e Federico Fornaro, che oggi partecipano con il capodelegazione Roberto Speranza al vertice a palazzo Chigi.
“Nel complesso, la nuova bozza è una buona base per trovare un’intesa costruttiva e di merito nella maggioranza. Dimostra che il governo tiene conto delle indicazioni delle forze di maggioranza ed è intenzionato a fare lo stesso con quelle del Parlamento: contributo fondamentale che migliorerebbe ulteriormente il Piano e che invece verrebbe reso impossibile da una crisi di governo”, sottolineano.
“Ma è evidente che, se si vogliono solo cercare pretesti per una rottura incomprensibile e già decisa a freddo, nessuna disponibilità al dialogo e alla collaborazione sarà mai sufficiente”, concludono De Petris e Fornaro.