Ragazze nude in una suite a Dubai, Parpiglia posta il VIDEO hard e svela: “due di loro hanno fatto un reality in Italia”

Gabriele Parpiglia, noto giornalista italiano, ha postato in rete un video spinto di cinque ragazze che si strusciano su un lettone extra-large di una suite a Dubai

Le ultime festività natalizie sono state alquanto particolari per il popolo italiano, visto che il Governo non ha permesso né i viaggi e né tantomeno feste in piazza.

Molti però, soprattutto personaggi famosi, sono riusciti a partire con destinazione Dubai, dove le norme anti-Coronavirus sono molto meno restrittive che in Italia. Per andarci durante le feste di Natale bastava acquistare un ticket , sui vari siti online, a cui accompagnare la motivazione della partenza che, spesse volte, equivaleva al… lavoro. Così hanno fatto anche alcune ragazze, tra cui due ex concorrenti di reality italiani, che sono volate a Dubai con la scusa del lavoro per fare… video-vetrina.

LEGGI ANCHE: Caos Zaniolo, furiosa lite tra Parpiglia e la mamma del giocatore [VIDEO]

Le parole di Parpiglia

In un suo post su Instagram, Gabriele Parpiglia si è soffermato su questa vicenda, postando anche un video in cui cinque ragazze si strusciano su un letto extra-large in una camera di Dubai. Queste le parole del giornalista italiano: “non è un provino per film hard, ma è pura realtà, esibizionismo, voglia di mostrarsi forse un qualcosa che rientra sotto la voce: mercificazione del proprio corpo. Succede a Dubai, succede! In questo video in cui abbiamo oscurato volti e soprattutto corpi, c’è la storia di alcune ragazze che mascherano i loro nomi reali (due sono passate per i reality nostrani) e si esibiscono col sorriso, come se fossero in una vetrina virtuale, nella quale però in pochi possono entrare. Questo video arriva direttamente da una stanza di una suite di un mega hotel di Dubai su un lettone extra-large. Le cinque sono completamente nude con indosso solo un filo interdentale che copre, velatamente, le parti intime. Poi si strusciano, muovono il corpo a ritmo di musica e via“.