Open Arms: legale ong, ‘concedere porto sicuro era un dovere del ministro Salvini’

Palermo, 9 gen. (Adnkronos) – “Concedere il place of safety era un dovere del ministro dell’Interno”. Ne è convinto l’avvocato Arturo Salerni che difende la ong Open Arms nell’udienza preliminare di oggi. “Abbiamo degli elementi tali per cui la responsabilita in ordine alla emissione di quell’atto, ovvero concedere il pos, con ciò che ne consegue sul blocco e la privazione della libertà delle persone che si trovavano sulla nave, era dovuto dal ministro dell’Interno come peraltro ha ampiamente documentato e scritto il tribunale dei ministri – dice – Per questo, crediamo che ci siano tutti gli elementi per poter arrivare al dibattimento”.