Nuovo DPCM, brutte notizie per lo sport: palestre e piscine chiuse fino al 5 marzo

Nel nuovo Dpcm sarà prevista la chiusura degli impianti sciistici fino al 15 febbraio, mentre palestre e piscine rimarranno chiuse fino al 5 marzo

Il nuovo Dpcm verrà analizzato e definito questa sera nel corso del Consiglio dei Ministri, domani poi il premier Conte lo esporrà all’Italia intera prima che entri in vigore a partire da sabato 16 gennaio. Le anticipazioni su divieti di spostamento e visite ai parenti sono già note da un po’, le novità invece riguardano lo sport e non sono belle notizie per gli sportivi.

Palestre e piscine chiuse

Spadafora
Tullio M. Puglia/Getty Images

Nel nuovo Dpcm infatti si disporrà la chiusura degli impianti sciistici fino al 15 febbraio, mentre palestre e piscine terranno le serrande abbassate fino al 5 marzo. Queste decisioni entreranno in vigore da sabato 16 gennaio, dunque gli sciatori dovranno rimandare di un mese la possibilità di trascorrere qualche giorno sulla neve. Per quanto riguarda invece le palestre e le piscine, lo stop si prolungherà fino al 5 marzo, molto oltre rispetto a quanto anticipato dal ministro Spadafora, che sperava di riaprirle a fine gennaio. La situazione epidemiologica però lo ha sconsigliato, per questo motivo gli sportivi dovranno rimandare il ritorno in acqua e sala pesi.