Napoli-Parma, attacco frontale di Gattuso: “qui prendo solo schiaffi. De Laurentiis? Mi ha deluso”

Al termine di Napoli-Parma, Gennaro Gattuso ha attaccato duramente il club e De Laurentiis, sottolineando come abbia gestito male le ultime settimane

SportFair

Gennaro Gattuso ha praticamente detto addio al Napoli, lo ha fatto dopo la vittoria ottenuta contro il Parma, sconfitto al Maradona con il punteggio di 2-0.

Foto di Cesare Abbate / Ansa

L’allenatore calabrese ha ammesso indirettamente che non firmerà il rinnovo di contratto, concludendo la sua avventura in Campania alla scadenza del contratto, fissata per il 30 giugno 2021. Intervenuto ai microfoni di Sky Sport, Gattuso ha ammesso: “qui prendo schiaffi a destra e a manca ogni giorno, come se fossimo ultimi in classifica. È difficile. Si smanetta tanto, ai giocatori qualcosa rimane. Io non leggo nulla, può mandarmi qualcosa il mio avvocato, ma io non leggo nulla perché altrimenti mi faccio del male da solo“.

Attacco a De Laurentiis

Foto di Cesare Abbate / Ansa

Gennaro Gattuso poi ha proseguito nella sua analisi: “questa tarantella è iniziata da un mese a questa parte. È una roba anomala quella che avviene qui, se qualcuno dietro la tastiera scrive non è un problema. Le parole pesanti, però, sono uscite da gente conosciuta con offese gratuite. Questo non lo posso accettare per come sono fatto io. Posso firmare anche dieci anni di contratto, ma sono legato alle mie emozioni. De Laurentiis? Il rapporto è sempre stato buono, non posso negare che dopo gli ultimi 15-20 giorni da parte mia un po’ di delusione per quanto successo c’è. Non sono ipocrita, sono un essere umano e dico quello che penso. Ma c’è rispetto, io sono un dipendente, ho chiesto un giocatore (Bakayoko) e me l’ha preso. Secondo me è stata gestita male. Tante squadre mi hanno chiamato, c’era qualche appuntamento e non mi sono presentato, ho fatto la persona corretta come penso che sono“.