Retroscena Gattuso, Napoli fatto a pezzi negli spogliatoi: pugni contro il muro dopo il ko con lo Spezia

Gennaro Gattuso non l'ha fatta passare liscia ai suoi giocatori dopo la sconfitta subita contro lo Spezia, accusandoli negli spogliatoi di non avere attributi

Il clima in casa Napoli è davvero bollente, colpa della sconfitta subita dagli azzurri al ‘Maradona‘ contro lo Spezia, la terza nelle ultime cinque partite giocate.

Gattuso
Paolo Bruno/Getty Images

Un doloroso ko che non poteva non mandare su tutte le furie Rino Gattuso, che non ha affatto gradito il pessimo atteggiamento dei suoi giocatori, partiti bene in avvio ma riusciti a perdere la partita nonostante la superiorità numerica. Un colpo troppo difficile da incassare con serenità, per questo motivo l’allenatore calabrese non l’ha fatta passare liscia ai suoi giocatori, appendendoli letteralmente al muro negli spogliatoi.

LEGGI ANCHE: Napoli a lezione di… Italiano, lo Spezia fa l’impresa al ‘Maradona’

Napoli fatto a pezzi

Gattuso
Francesco Pecoraro/Getty Images

Subito dopo la sconfitta contro lo Spezia, stando a quanto riferito dal Corriere dello Sport, Rino Gattuso ha preso di petto la situazione e fatto a pezzi i giocatori del Napoli, urlandogli contro di tutto e colpendo ripetutamente il muro con numerosi cazzotti. Un fiume in piena l’allenatore calabrese, che non ha di certo usato mezzi termini per insultare la sua squadra, scossa dal comportamento del proprio manager. “Non avete gli attributi” la frase più ricorrente del discorso di Gattuso, con i giocatori che hanno condiviso il sentimento della mortificazione. Un buon segno per ripartire di slancio, tentando di ottenere un buon risultato già contro l’Udinese, una partita da non fallire per non mandare di nuovo su tutte le furie il tremendo Gattuso.