Morte Solange, l’ammissione di Vladimir Luxuria: “mi ha confortato sapere che è deceduto per un malore”

La morte di Solange ha colpito duramente anche Vladimir Luxuria, che ha sottolineato di essersi sentita quasi confortata nel sapere che non si sia suicidato

Nella giornata di giovedì 7 gennaio, la notizia della morte di Solange ha colpito duramente il mondo della televisione italiana, soprattutto per il modo in cui essa è avvenuta. Il ritrovamento del corpo senza vita del sensitivo ha sconvolto amici e familiari, colpiti nel profondo da questa disgrazia.

Elisabetta Villa/Getty Images

Tra i più tristi c’è senza dubbio Vladimir Luxuria che, ai microfoni di Fanpage, ha espresso tutta la sua tristezza: “l’ho sentito un po’ giù nell’ultimo periodo, forse si sentiva un po’ trascurato dalla televisione, sarebbe voluto andare più spesso in tv. Ma amava anche la sua vita ritirata, in campagna tra le sue galline. Era una persona buona, molto diretta che non parlava mai alle spalle. Ed era un grandissimo improvvisatore, bravissimo con le rime, tanto che gli avevo consigliato di proporre questi suoi show in tv. Ci sono rimasta male perché non me lo aspettavo. Non mi aveva mai detto di avere dei problemi fisici, mi sembrava che avesse più dei problemi di umore“.

LEGGI ANCHE: Morte Solange, le parole dell’amico che ha trovato il corpo

“Meglio che si sia trattato di un malore”

Vladimir Luxuria poi si è soffermata sulle cause della morte di Solange, esprimendo il proprio punto di vista: “nell’ultimo periodo ci eravamo sentiti di meno. È triste, soprattutto per una persona come lui che conosceva tutti ed era riconosciuta da tutti, pensare a questa morte in solitudine. Avevo provato a chiamarlo e non mi aveva risposto. All’inizio avevo pensato al peggio, avendolo sentito un po’ giù avevo temuto si fosse tolto la vita. Invece, anche se il dolore resta, mi ha confortato sapere che si è trattato di un malore. Anche perché, conoscendolo, avrebbe lasciato delle pagine, un biglietto, una testimonianza. Il mio sospetto è che abbia avuto un malore ma che non abbia voluto chiedere soccorso e si sia lasciato andare. Ultimamente, nelle nostre telefonate, usava frasi un po’ preoccupanti”.