Guai in vista per McGregor, una donna lo trascina in tribunale: chiesto un risarcimento milionario

Conor McGregor è stato accusato da una donna di lesioni, per questo motivo dovrà comparire lunedì davanti all'Alta Corte di Dublino

Guai in vista per Conor McGregor, il fighter irlandese infatti è stato citato in giudizio da una donna che lo ha accusato di lesioni personali.

Conor McGregor
Foto Getty / Steve Marcus

A rivelarlo è l’Irish Independent, che ha sottolineato come la signora abbia chiesto un risarcimento milionario alla leggenda dell’Ufc. L’incidente in questione, avvenuto nel 2018, sarebbe stato oggetto di un’indagine da parte dell’An Garda Síochána, il servizio di polizia nazionale irlandese, ma secondo ESPN non sarebbero state presentate accuse nei confronti di McGregor.

La replica di McGregor

Conor McGregor si è ovviamente dichiarato innocente, ma dovrà presentarsi lunedì davanti all’Alta Corte di Dublino per rispondere alle accuse della donna, rappresentata dalla Coleman Legal Partners, società specializzata in casi di lesioni personali e negligenza medica. McGregor ha comunque rilasciato una dichiarazione mediante il suo staff: “dopo un’indagine esauriente condotta dal Gardaí che, oltre alla testimonianza del querelante e quelle di numerose fonti, aveva ottenuto dichiarazioni di testimoni, esame di filmati a circuito chiuso e la collaborazione di Conor McGregor, queste accuse erano state categoricamente respinte. La persona che ha accusato Conor sa che i fatti contraddicono le affermazioni in questa causa. Il signor McGregor contesterà qualsiasi reclamo ed è fiducioso che la giustizia prevarrà“.