Mattarella: ‘costruire e non cercare vantaggi illusori, 2021 per battere virus e ripartire’/Adnkronos (4)

(Adnkronos) – Un obiettivo che trova nel “vaccino” e nelle “iniziative dell’Unione europea” i “due vettori decisivi della nostra rinascita”. Un’Europa che di fronte “alla crisi finanziaria di un decennio or sono rispose senza solidarietà e senza una visione chiara del proprio futuro”, ma che stavolta invece “è stata capace di compiere un balzo in avanti”, facendo prevalere “valori comuni” e l’interesse “dei cittadini”. Un cambiamento “non scontato” di cui “l’Italia è stata protagonista”
Per questo, torna a ripetere Mattarella, sono richieste “serietà, collaborazione, e anche senso del dovere, per proteggerci e per ripartire. Il piano europeo per la ripresa” può “permetterci di superare fragilità strutturali che hanno impedito all’Italia di crescere come avrebbe potuto”, a patto che la sua “declinazione nazionale” sia “concreta, efficace, rigorosa, senza disperdere risorse. Cambiamo ciò che va cambiato, rimettendoci coraggiosamente in gioco. Lo dobbiamo a noi stessi, lo dobbiamo alle giovani generazioni. Ognuno faccia la propria parte”.
In altri termini il Recovery plan non può essere considerato “il passaggio di una diligenza cui attingere”, come Mattarella affermò l’estate scorsa, nè lo strumento da utilizzare per imbastire trattative sugli assetti di governo, ma è e deve essere un’occasione storica per il rilancio del sistema Italia.