Mattarella: 15 milioni di telespettatori, con Cossiga e Scalfaro il più seguito /Adnkronos

Roma, 1 gen. (Adnkronos) – Con 15 milioni 272 mila 170 spettatori, il messaggio di fine anno di ieri sera del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, è risultato il più seguito a partire dal 1986, anno in cui sono iniziate le rilevazioni dell’Auditel. Va considerato tuttavia che nel dato fino al 2003 non venivano calcolate le tv non generaliste, che in ogni caso potrebbero far salire la cifra riferita agli anni precedenti di non più di trecentomila unità.
Fatte queste precisazioni, ci sono tre messaggi che come audience sfiorano quello di ieri sera. Sono quello di Francesco Cossiga, nel 1991, con 14 milioni 825 mila spettatori; e quelli di Oscar Luigi Scalfaro del 1992 e del 1993, rispettivamente con 14 milioni 364 mila e 15 milioni 15 mila spettatori. Parliamo di anni drammatici, paragonabili a quello appena trascorso, quelli di tangentopoli, del passaggio dalla prima alla cosiddetta seconda Repubblica, delle stragi di Capaci e Via D’Amelio, degli attentati mafiosi dell’estate 1993 a Roma, Firenze e Milano.
Nel caso del messaggio di Cossiga, era l’ultimo del suo mandato, segnato nei due anni precedenti dal messaggio al Parlamento sulle riforme e dalle cosiddette picconate. L’attesa però rimase delusa visto che il messaggio si esaurì in quattro minuti. “Nei tempi attuali e nel delicato momento presente, il mio messaggio, il messaggio del Capo dello Stato, rappresentante dell’ Unità nazionale, non potrebbe e non dovrebbe giammai -disse Cossiga- essere un evento soltanto formale, quasi un mero rito di circostanza”.